Articoli

Ottimizzare immagini SEO: perché è importante e come fare

Ottimizzare le immagini in ottica SEO può essere importante per un buon posizionamento del tuo sito web sui motori di ricerca. Vediamo perché e come impostare al meglio i parametri necessari.

Perché ottimizzare le immagini per la SEO e quali aspetti considerare?

Le immagini possono fare la loro parte nel posizionamento del tuo sito web sui motori di ricerca. Per questo è bene lavorare sulla SEO e settare al meglio i parametri utili a Google e agli altri search engine per riconoscere le tue immagini e indicizzarle.

Ci sono un paio di aspetti da considerare:

  • il peso e le dimensioni delle immagini
  • le informazioni che aiutano i motori di ricerca a decifrarle e catalogarle

Peso e dimensione delle immagini

Le immagini hanno un peso! E non solo perché rendono il  sito più interessante e i  testi più completi e piacevoli, ma anche perché possono appesantire le pagine web nel vero senso della parola, rallentandone il caricamento.

Se una pagina web si carica troppo lentamente:

  •  l’utente tenderà ad abbandonarla per cercare altrove
  •  Google non premierà il sito con un buon posizionamento fra i risultati di ricerca.

I motori di ricerca tendono a posizionare meglio i siti web che offrono all’utente una buona esperienza di navigazione. Per questo è essenziale che il tuo sito sia fluido e veloce e che le immagini siano dimensionate in modo da non pesare troppo. È buona cosa ridurne le dimensioni con un programma di grafica professionale come ad esempio Photoshop.

I CMS come WordPress consentono di installare un plug-in come EWWW Image Optimizer per comprimere le immagini in automatico e anche questo può essere molto utile.

Contattaci per strutturare un piano promozionale ad hoc!

I parametri per la SEO

Ci sono vari aspetti da regolare per ottimizzare le immagini lato SEO. I più importanti sono:

  • il titolo dell’immagine 
  • il testo alternativo

Il testo alternativo è  l’elemento più importante ma anche il titolo dell’immagine ha la sua rilevanza. Entrambi sono utili al posizionamento SEO e permettono al motore di ricerca di decodificare e catalogare l’immagine, per restituire all’utente quella più pertinente rispetto alle parole digitate per la ricerca.

Come impostare le immagini per la SEO

Quando si inseriscono immagini in un sito web o in un blog tramite CMS, al momento del caricamento si apre una finestra che permette di inserire alcune informazioni:

  • titolo dell’immagine
  • testo alternativo
  • didascalia

Analizziamoli uno ad uno.

Il titolo dell’immagine

Dovresti usare un nome specifico e descrittivo.

Evita di salvare l’immagine con un numero progressivo come può essere ad esempio DCC00124.jpeg  e scegli invece le parole chiave che gli utenti digiteranno nella ricerca per trovare quella specifica immagine. in questo modo aiuterai il motore di ricerca a comprenderla, con un’effetto positivo anche sul posizionamento SEO del tuo sito web.

Leggi anche: Cosa fa uno specialista SEO?

ottimizzare le immagini per i motori di ricerca

Il testo alternativo

Il testo alternativo (o alt text) è la stringa di testo HTML che Google considera per leggere l’immagine.

A cosa serve di preciso?

  • i browser dedicati alle persone ipovedenti utilizzano il testo alternativo per comprendere il contenuto dell’immagine;
  • quando ci sono problemi di caricamento della pagina, nello spazio dedicato all’immagine non ancora visualizzabile appare la stringa del testo alternativo, perché l’utente possa capire in anticipo di cosa si tratta;
  • il testo alternativo viene usato da Google per decifrare e catalogare l’immagine e proporla in maniera pertinente all’utente che effettua la ricerca per immagini nell’apposita sezione.

Diciamo quindi che Google usa il testo alternativo  per comprendere le immagini perché l’algoritmo del motore di ricerca “non ha gli occhi” e non può comprenderne cognitivamente il contenuto. In base a quello che “vede in maniera alternativa”, il motore di ricerca cataloga l’immagine. E se avrai fatto un buon lavoro e la riterrà pertinente rispetto ai tuoi contenuti  ti premierà anche migliorando il posizionamento del tuo sito fra i risultati organici.

Contattaci per strutturare un piano promozionale ad hoc!

La didascalia

Sotto l’immagine si può anche inserire una didascalia.  Anche in questo caso si tratta di un campo di testo che troverai nella schermata del CMS che appare in fase di caricamento dell’immagine.

Quando inserire la discalia e a cosa serve? Diciamo che in questo caso non si tratta di ottimizzare l’immagine per la SEO, ma di inserire un elemento in più per descriverla. Quindi parliamo della didascalia per dovere di completezza perché anche questa è un’informazione che riguarda le immagini. Anche se non è rilevante per la SEO, la didascalia può essere utile in alcuni casi all’utente che esplora i tuoi contenuti. Quindi va usata esattamente come la si userebbe per la carta stampata, file o presentazione tipo Power Point: solo se è contestualmente utile rispetto al testo. Ricorda che  la didascalia comparirà sotto l’immagine e sarà quindi visibile sulla tua pagina web.

Qual’è la differenza fra didascalia e testo alternativo?

Quando imposti il testo alternativo questo non sarà visibile sulla pagina e comparirà al posto dell’immagine solo in fase di caricamento durante l’attesa. Invece la didascalia viene collocata sotto la foto o l’immagine per aiutare a descriverla.

In conclusione: normalmente non serve e quindi usala solo se ti sembra strettamente necessario.

Qual è allora il modo migliore per ottimizzare le immagini?

Ricapitoliamo in breve:

Setta bene i parametri più importanti

  • usa nomi di file descrittivi o che includano le parole chiave
  • scrivi un testo alternativo descrittivo

Alleggerisci il tuo sito

  • scegli immagini leggere
  • comprimi i file immagine

Usa immagini di qualità

  • pertinenti all’argomento della pagina web
  • contestualizzate
  • possibilmente originali e non estratte da archivi gratuiti

Ti sembra più facile a dirsi che a farsi? Chiedi una mano a noi di MG Group Italia.

 

Vuoi ottimizzare le tue  immagini per per i motori di ricerca ma non sai come fare?

Cerchi qualcuno che con la SEO ci sappia fare davvero?

Contattaci a per una consulenza