Articoli

, , , ,

Grandi vantaggi delle attività in franchising

Se sogni di aprire un’attività, ma l’accesso al capitale e il rischio di fallimento mettono un freno alla tua fantasia, l’avvio di un franchising potrebbe essere la risposta alle tue esigenze.

Per qualunque tipo di business, infatti, il franchising offre numerosissimi vantaggi che abbiamo elencato nei seguenti punti.

Capitale

La principale barriera che devono superare le piccole imprese di oggi è la mancanza di accesso al capitale. Anche prima del restringimento del credito del 2008-2009 e della “nuova normalità” che ne conseguiva, gli imprenditori hanno spesso scoperto che i loro obiettivi di crescita superavano la loro capacità di finanziarli.

Il franchising, come forma alternativa di acquisizione di capitale, offre alcuni vantaggi.

Il motivo principale per cui la maggior parte degli imprenditori si rivolge ad esso è che consente di avviare un proprio business ed espandersi senza il rischio di debito.

Collaborazione

Il modello di organizzazione in franchising offre all’affiliato la possibilità di crescere con un marchio comune e condividere i vantaggi di un gruppo più ampio di titolari di aziende. Sebbene ogni azienda sia di proprietà e gestione indipendente, tutti gli affiliati condividono i vantaggi collaborativi dell’organizzazione, attraverso il supporto e la supervisione dell’affiliante, tra cui:

-Possedere la propria attività e prendere autonomamente decisioni quotidiane, guidati dall’esperienza di un’azienda di successo.

-La capacità di vendere prodotti e servizi ai mercati che i punti vendita di proprietà dell’azienda hanno difficoltà a servire.

-Formazione da operatori commerciali di successo.

-Un rischio inferiore di fallimento e / o perdita di investimenti rispetto a se si dovesse avviare la propria attività da zero.

Inoltre aprire un’attività in franchising consente di essere parte di un’operazione uniforme, il che significa che tutti i franchising condivideranno lo stesso aspetto fisico interno ed esterno, lo stesso prodotto e lo stesso servizio, con la stessa qualità e consapevolezza generale del marchio.

Avrai, inoltre, il supporto operativo da parte del franchisor, sia prima che dopo il lancio della tua impresa commerciale, in settori quali finanziamenti, contabilità, formazione dei dipendenti e procedure operative.

Il franchising si configura, inoltre, come un’opportunità per migliorare le tue capacità di gestione all’interno di un modello aziendale consolidato, che non hai potuto sperimentare nella maggior parte delle situazioni di lavoro precedenti.

Dal punto di vista del franchisor, questa collaborazione:

-Offre all’affiliante un metodo di rapida espansione.

-Diffonde la messaggistica e la consapevolezza del marchio su una vasta rete di proprietari di franchising.

-Si collega all’orgoglio della proprietà della comunità dei proprietari del franchising.

-Consente alla community dei proprietari di franchising di crescere grazie a un sistema e un supporto duplicabili.

-Presenta un maggiore potere d’acquisto di beni e servizi, grazie al maggiore volume di rapporto con i fornitori.

-Consente a nuovi prodotti e servizi di essere sviluppati sul campo con ulteriori test e input.

-Fornisce un flusso di cassa costante all’affiliante per facilitare la crescita complessiva del sistema.

-Può finanziare lo sforzo di riconoscimento del marchio per crescere a livello nazionale e globale.

Anche MG Group Italia offre la possibilità di aprire una propria web agency in franchising

Apri la tua web Agency senza alcun investimento iniziale. Contattaci!

 Il franchising offre maggiori possibilità di successo

Recenti studi in merito hanno indicato che il tasso di successo delle attività di proprietà in franchising è significativamente migliore rispetto a quello delle piccole imprese non in franchising. In breve, la buona notizia è che il franchising costituisce una parte significativa dell’economia nazionale e presenta una possibilità statisticamente migliore di successo rispetto ad altre opzioni commerciali.

Il fattore “libertà”

La maggior parte degli imprenditori ricerca tre elementi comuni nella scelta di un’attività in franchising:

-Flessibilità

-Reddito

-Status

La flessibilità è sempre stata una variabile fondamentale per quegli individui pronti a scambiare la stabilità di un “vero lavoro” con la libertà che deriva dall’essere capi di se stessi.

Anche il reddito è un fattore rilevante, ma sorprendentemente non si pone in testa alla classifica. Si contano infatti numerosi lavoratori che si sono lasciati alle spalle cospicui salari per perseguire il sogno di avviare un’attività in proprio.

Lo status, infine, è una categoria omnicomprensiva che include non solo titoli e posizione, ma, cosa più importante, la sensazione di uno scopo e di far parte di qualcosa di significativo.

Possedere un franchising può fornirti tutti e tre questi elementi.

I proprietari di franchising felici fanno più soldi

È risaputo che se ami quello che fai, non puoi fare a meno di avere successo. Se riesci ad allinearti con un franchising che si adatta davvero alle tue esigenze, sarai molto più felice, il che a sua volta si tradurrà in una maggiore produttività.

Questa è una filosofia semplice che viene spesso trascurata. Alcune organizzazioni di franchising hanno sofferto perché hanno perso di vista questa realtà durante le fasi di rapida crescita.

Mentre valuti le organizzazioni in franchising, assicurati, quindi, di indagare l’impegno del franchisor nei confronti dei proprietari di franchising, nonché i loro piani di sviluppo futuri.

Anche MG Group Italia offre la possibilità di aprire una propria web agency in franchising…

Che aspetti?

Contattaci per maggiori informazioni e dai il via al tuo sogno!

Il nuovo mix di servizi che incrementa il tuo business

Confrontati con l’innovativo Team di Consulenza, nato dall’unione dell’Esperienza di MG Group Italia in Marketing e Comunicazione e dalla Competenza della sua Rete Commerciale, che ti propone il Marketing Mix perfetto per Far Crescere il Tuo Business e Aumentare il Fatturato della Tua Attività.

Scopri subito come far crescere il tuo Business >

,

Modello di business aziendale “Amazon”

Nell’universo dell’e-commerce di oggi, Amazon è un colosso. Lo sappiamo tutti e lo usiamo tutti … che lo ammettiamo o no.

Ma i consumatori di oggi non usano solo Amazon per acquistare cose. Lo usano anche per controllare i prezzi (il 90% dei consumatori usa Amazon per controllare i prezzi di un prodotto), scoprire nuovi prodotti (il 72% dei consumatori visita Amazon per idee di prodotto) e avviare ricerche di prodotto (il 56% dei consumatori visita Amazon prima di qualsiasi altro luogo).

Ecco alcune altre affascinanti statistiche di Amazon:

Amazon vende oltre 12 milioni di prodotti, esclusi libri, vino, media e servizi.

Amazon ha oltre 310 milioni di utenti attivi, inclusi 90 milioni di membri Prime!

In 25 anni, Amazon è cresciuta in modo esponenziale. Vede oltre 2.000 nuovi venditori ogni giorno…

Ecco perché il modello di business aziendale di Amazon può risultare interessante anche per la tua attività…

Amazon è una piattaforma straordinaria perché, a differenza di Google e di altri motori di ricerca, le persone che lo visitano hanno già una mentalità da “shopping”.

Qualsiasi traffico che colpisce le pagine dei prodotti Amazon è già pronto per l’acquisto, anche se si limita a controllare i prezzi o ricercare nuovi prodotti.

Se vuoi fare decollare il tuo e-commerce potresti, dunque, trarre spunto da alcune strategie adottate dal colosso Amazon

Titolo del prodotto

Scegliere il miglior titolo di prodotto possibile è di estrema rilevanza per invogliare l’utente all’acquisto. Amazon consente di utilizzare fino a 200 caratteri, tuttavia è sempre meglio rimanere coincisi.

In ogni caso ricordati di includere:

-Il tuo marchio

-Il nome del prodotto

-Funzionalità specifiche (come dimensioni, colore, materiale, quantità, ecc.)

-Uno o due vantaggi o valori distintivi

Ecco alcune delle regole di formattazione del titolo di Amazon:

Scrivi in ​​maiuscolo la prima lettera di ogni parola (ad eccezione di parole come “e”).

Usa “e” invece di “&” e numeri (“10”) invece di numeri scritti (“dieci”).

Ricorda che il titolo è fondamentale sia per dare informazioni sul prodotto sia per contribuire alla SEO del tuo e-commerce attraverso l’utilizzo delle parole chiave.

In definitiva, il tuo titolo dovrebbe corrispondere alle parole utilizzate dagli acquirenti per scoprire il tuo prodotto ed informarli su di esso.

Immagini di prodotto

Mentre i titoli comunicano le informazioni sul prodotto, i consumatori utilizzano le immagini per decidere se esplorare ulteriormente la pagina del prodotto.

Una volta che un acquirente visita la tua pagina del prodotto, tuttavia, le immagini sono ancora più importanti: possono stabilire se un consumatore effettuerà o meno un acquisto.

Pensa che Amazon inserisce fino a nove immagini di prodotto!

Ecco alcuni suggerimenti per avere perfette immagini di prodotto:

-Usa immagini a sfondo bianco

-Cattura il tuo prodotto da diverse angolazioni.

-Includi contenuti inviati da clienti reali

-Carica immagini che includono grafici, elenchi o tabelle di confronto della concorrenza.

Amazon offre inoltre agli acquirenti la possibilità di ingrandire ogni immagine, motivo per cui le immagini dei tuoi prodotti dovrebbero essere almeno 1.000 x 1.000 pixel.

Caratteristiche chiave del prodotto

Se un consumatore supera il titolo del prodotto, le immagini, il prezzo e le opzioni di acquisto, troverà le caratteristiche chiave del prodotto. Qui hai la possibilità di approfondire le caratteristiche, i vantaggi e i dettagli del tuo prodotto.

Ecco come ti consigliamo di compilare il tuo elenco di funzioni chiave del prodotto:

Scrivi un paragrafo includendo da due a quattro frasi pertinenti all’argomento.

Ricorda di trattare questi paragrafi come faresti con una campagna pubblicitaria, perché queste poche righe potrebbero riuscire a convertire i visitatori della pagina…

Amazon Marketing Strategy

Amazon utilizza un’efficace strategia di marketing per attirare i consumatori sulle sue pagine di prodotto e per convertirli in clienti.

In generale, una strategia di marketing di Amazon è composta da alcune componenti fondamentali: Amazon Marketing Services, Amazon SEO, recensioni e direct marketing.

Per indirizzare il traffico verso i prodotti del tuo E-commerce puoi, quindi, pensare di utilizzare una strategia di marketing in perfetto stile “Amazon” ben costruita e redditizia.

Pubblicità Amazon o Google Ads

I venditori di Amazon pubblicizzano sulla piattaforma tramite Amazon Marketing Services (AMS). AMS è simile a Google Ads in quanto i venditori pagano solo quando gli acquirenti fanno clic sugli annunci. Il servizio utilizza parole chiave, prodotti correlati e interessi degli acquirenti per posizionare annunci in cui è più probabile che i consumatori facciano clic su di essi.

Puoi dunque prendere in considerazione la creazione di una strategia pubblicitaria su Google Adwords per indirizzare al meglio i tuoi annunci e indirizzare il traffico verso le pagine dei tuoi prodotti.

Amazon SEO

Amazon è un motore di ricerca molto popolare. E come motore di ricerca, ha una propria SEO.

Il motore di ricerca di Amazon si chiama A9. Funziona con il suo algoritmo, proprio come Google.

Un altro passaggio fondamentale, per ottenere una perfetta strategia marketing in stile “Amazon” è dunque quella di curare la SEO del tuo E-commerce per aiutare gli utenti a trovare i tuoi prodotti così da convertirli in clienti.

Per farlo un’ottima tecnica è quella di creare un blog aziendale, dove inserire notizie riguardanti i tuoi prodotti, redatte in ottica “SEO”, ovvero arricchite di quelle parole chiave necessarie a facilitare la ricerca dei tuoi utenti.

Un modo più immediato per attirare nuovi clienti è, invece, quello di utilizzare (come visto sopra) le pubblicità su Google Ads oppure sui social network per indirizzare il traffico verso le pagine dei tuoi prodotti.

Qualunque strategia tu decida di utilizzare ricorda sempre di inserire key words pertinenti all’interno di titolo e caption e di usare caratteri speciali per migliorare la leggibilità.

Infine Inserisci prima i termini più pertinenti e cercati.

Recensioni di prodotto

Le recensioni e le valutazioni dei clienti sono importanti.

Sono ancora più importanti nel mondo dell’e-commerce, in cui gli acquirenti non possono vedere o toccare fisicamente un prodotto prima dell’acquisto.

Pensa che nel caso di Amazon, quasi il 90% degli acquirenti ha dichiarato di non acquistare un prodotto con meno di tre stelle…

Amazon riconosce il potere delle recensioni dei clienti e, fedele alla mentalità del primo acquirente, fa delle recensioni una parte importante di ogni pagina del prodotto.

Gli acquirenti possono visualizzare le immagini dei clienti, filtrare le recensioni per parole chiave suggerite, cercare contenuti all’interno delle recensioni, ordinare le recensioni per stelle e rivedere le domande e le risposte dei clienti.

Una buona strategia è, quindi, quella di integrare i feedback positivi dei tuoi clienti all’interno delle tue pagine di prodotto.

E-mail

Che siano Dem, Newsletter, conferme d’ordine o ringraziamenti d’acquisto, le mail sono una strategia di marketing ampiamente utilizzata dal colosso. Replicarla non potrà che giovare al tuo business!

Social media

Alcuni venditori di Amazon creano anche profili di social media per il loro marchio. Ciò si configura come un’ulteriore strada attraverso la quale connettersi con i potenziali clienti.

Usa i tuoi social media per condividere gli aggiornamenti dei prodotti, annunciare vendite e omaggi e investire in alcuni annunci pubblicitari a pagamento.

Vuoi realizzare una strategia marketing di successo in perfetto stile Amazon?

Richiedi una consulenza!

Il nuovo mix di servizi che incrementa il tuo business

Confrontati con l’innovativo Team di Consulenza, nato dall’unione dell’Esperienza di MG Group Italia in Marketing e Comunicazione e dalla Competenza della sua Rete Commerciale, che ti propone il Marketing Mix perfetto per Far Crescere il Tuo Business e Aumentare il Fatturato della Tua Attività.

Scopri subito come far crescere il tuo Business >

,

L’importanza di avere un ecommerce ben posizionato per superare i competitors sui motori di ricerca

Hai di recente implementato il sito web della tua impresa con un e-commerce, per rendere il tuo business operativo H24 ed espandere la tua clientela.

Ma il solo fatto di possedere un e-commerce non basta; per renderlo realmente efficace è necessario ricorrere a strategie B2B ben pianificate, così da superare i competitors sui motori di ricerca.

Perché un sito e-commerce

Il panorama dei mercati B2B e B2C è in evoluzione costante e queste modifiche repentine non di rado causano un divario tra le modalità di offerta delle imprese e la domanda della popolazione, che vuole essere soddisfatta qui e ora.

Fortunatamente questo divario può essere perfettamente colmato da un sito di e-commerce, capace di assecondare domande sempre più articolate in tempi brevissimi.

Quindi, per fare prendere il volo al tuo e-commerce, scoprire l’esperienza di acquisto ideale per il tuo cliente potenziale è un fattore imprescindibile. Dovrai, quindi, mantenerti continuamente aggiornato e migliorare periodicamente il tuo sito e-commerce per mantenerti competitivo.

Vediamo nel dettaglio 9 modi in cui posizionare al meglio il tuo sito e-commerce per superare i competitors sui motori di ricerca.

#9 modi in cui posizionare al meglio il tuo sito e-commerce per superare i competitors sui motori di ricerca: 1. Costruisci un sito Web mobile friendly

Un recente sondaggio di Google ha mostrato che oltre il 53,67% del mercato e-commerce B2B e B2C è mobile responsive.

E’, quindi probabile che il 90% dei clienti che hanno avuto un’esperienza mobile straordinaria con un sito di e-commerce sia portato a ripetere l’acquisto dallo stesso fornitore.

Fornire un’esperienza mobile ottimizzata è, quindi, di estrema rilevanza per un’azienda, anche perché, oltre ad assicurarti più vendite, migliora il posizionamento del tuo sito e-commerce sul motore di ricerca di Google (il suo algoritmo utilizza la compatibilità mobile anche come metodo di posizionamento).

Migliorare i tempi di caricamento della pagina, creare contenuti adatti al piccolo schermo ed implementare funzioni specifiche per la visione su smartphone e Ipad, sono alcuni semplici modi per rendere un sito di e-commerce più mobile friendly.

#9 modi in cui posizionare al meglio il tuo sito e-commerce per superare i competitors sui motori di ricerca: 2. Realizza un video del tuo sito e-commerce

Un contenuto video è un’ottima forma di marketing per qualsiasi azienda B2B o B2C.

Aiuta, infatti, ad aumentare le conversioni e le vendite e contribuisce al miglioramento del posizionamento nei motori di ricerca, coinvolgendo un maggior numero di utenti.

I video sono, quindi, un ottimo modo per vendere i tuoi prodotti. Stando a recenti ricerche ben il 68% degli utenti effettua un acquisto online in seguito alla visione di un video promozionale.

#9 modi in cui posizionare al meglio il tuo sito e-commerce per superare i competitors sui motori di ricerca: 3. L’importanza delle valutazioni e delle recensioni dei prodotti

L’aggiunta di recensioni di prodotto al sito Web di e-commerce è una delle principali strategie di e-commerce B2B e B2C. Facilita, infatti, il rapporto di conversione di un sito del 270% aumentando il pool di clienti del 73%.

Le valutazioni e le recensioni dei clienti contribuiscono a creare fiducia, poiché questa prova sociale è considerata alla stregua di una raccomandazione personale, tanto da aumentare il tasso di conversione del tuo e-commerce.

#9 modi in cui posizionare al meglio il tuo sito e-commerce per superare i competitors sui motori di ricerca: 4. Avere un’app mobile

Realizzare un’App per il tuo e-commerce è una delle migliori strategie per superare i competitors, perché, semplificando al massimo l’esperienza di acquisto, ti permette di incrementare le conversioni e, quindi, le vendite.

Se vuoi emergere nel panorama dell’e-commerce B2B e B2C, creare un app mobile è il modo migliore per farlo. Durante la progettazione di un’app mobile, è ideale fare leva sulle notifiche push, includendo anche una componente CRM.

#9 modi in cui posizionare al meglio il tuo sito e-commerce per superare i competitors sui motori di ricerca: 5. Funzioni di e-commerce intuitive

Migliorare l’esperienza del cliente è una strategia online B2B e B2C chiave. Esistono alcune funzionalità del sito Web che migliorano l’esperienza del cliente, capaci di incrementare le vendite e le entrate del tuo e-commerce.

Una di queste funzioni è il salvataggio degli articoli nel carrello, in modo tale che l’utente possa abbandonare il tuo sito per poi riprendere da dove ha lasciato. L’aggiunta di più prodotti nel carrello allo stesso tempo semplifica il processo di acquisto aumentando il valore medio dell’ordine.

#9 modi in cui posizionare al meglio il tuo sito e-commerce per superare i competitors sui motori di ricerca: 6. Concentrati su prodotti di nicchia anziché sul marketing di massa

I prodotti etichettati come esclusivi e privati ​​hanno maggiori probabilità di attirare l’attenzione dei clienti. Se vuoi rimanere competitivo sul mercato, quindi, pensa di vendere prodotti di nicchia o prodotti ad un prezzo competitivo.

#9 modi in cui posizionare al meglio il tuo sito e-commerce per superare i competitors sui motori di ricerca: 7. Continua ad aggiornare il tuo sito web

Aggiornare gli elenchi dei prodotti, aggiungere nuovi articoli e controllare quale parte del tuo sito è maggiormente visitata dai tuoi clienti sono alcuni dei semplici modi per mantenerti competitivo.

Pertanto, controlla le tendenze in atto sul mercato e rendile disponibili il tuo sito web.

#9 modi in cui posizionare al meglio il tuo sito e-commerce per superare i competitors sui motori di ricerca: 8. Premia i tuoi clienti fedeli

Concentrarsi sulla conversione dei visitatori in clienti è fondamentale, ma non ignorare la base di clienti che già possiedi.

La ricompensa della loro fedeltà ne aumenterà ulteriormente la fiducia, facendogli passare l’idea di cercare qualsiasi altro negozio online.

Ricorda che se farai sentire importanti i tuoi clienti difficilmente ti abbandoneranno

Quindi via libera a Coupon e sconti extra perché circa il 18% dei profitti di un sito Web di e-commerce proviene proprio dalla base clienti.

#9 modi in cui posizionare al meglio il tuo sito e-commerce per superare i competitors sui motori di ricerca: 9. Prezzo competitivo

Che tipo di esperienza di acquisto cerca un utente che i tuoi concorrenti non sono in grado di fornire?

Prova a pensare…

Prezzi competitivi e sconti per il primo acquisto sono alcuni modi in cui un sito Web può guadagnare l’attenzione iniziale di cui ha bisogno per portare la propria attività in pista. Quindi, se i tuoi concorrenti forniscono lo stesso prodotto ad un prezzo migliore, stai perdendo una grande fetta di clientela!

Fai, quindi, sempre una ricerca approfondita prima di etichettare un prodotto con determinato prezzo.

Vuoi conoscere tutte le strategie per avviare al meglio il tuo sito e-commerce? Contattaci!

Il nuovo mix di servizi che incrementa il tuo business

Confrontati con l’innovativo Team di Consulenza, nato dall’unione dell’Esperienza di MG Group Italia in Marketing e Comunicazione e dalla Competenza della sua Rete Commerciale, che ti propone il Marketing Mix perfetto per Far Crescere il Tuo Business e Aumentare il Fatturato della Tua Attività.

Scopri subito come far crescere il tuo Business >

, , , ,

Customer care e servizi post vendita

Instaurare e mantenere ottime relazioni con il cliente deve essere un must in tutte le fasi del processo di acquisto, incluso il servizio di customer care e i servizi post vendita.

Essere attenti ai consumatori è, infatti, di fondamentale importanza per riuscire a fidelizzare il cliente e fare in modo che torni ad acquistare i prodotti/servizi del tuo marchio.

Pensa, inoltre, che i clienti che ricevono un buon servizio possono fungere da promotori per il tuo business, aumentando la brand awareness e la brand reputation della tua attività!

Per qualsiasi tipo di impresa, dunque, fidelizzare i clienti è tanto importante quanto trovarne di nuovi e, per farlo, non c’è niente di meglio che investire nell’offerta di servizi post-vendita e customer care indimenticabili.

Che cos’è il servizio post-vendita?

I servizi post-vendita sono tutti i processi che seguono l’atto della vendita stessa, come il contatto via e-mail, l’invio di coupon di acquisto, sconti per un secondo acquisto, etc.

Ma nonostante sia essenziale per la fedeltà dei clienti, il servizio post-vendita è un passo che viene spesso trascurato dalla maggior parte degli imprenditori, perché molti di loro si preoccupano solo di vendere un prodotto e, quindi, finiscono per perdere un’eccellente opportunità di trasformare i clienti in acquirenti ricorrenti.

Supponiamo, ad esempio. che un determinato cliente effettui un acquisto e pochi giorni dopo riceva una mail dall’azienda con suggerimenti per utilizzare al meglio il prodotto.

Questo contatto fa parte del servizio post-vendita, in altre parole, è la società che cerca di rafforzare i suoi legami con i consumatori, fornendo loro informazioni pertinenti.

Quando ricevono l’e-mail, gli utenti si rendono conto che sono importanti per l’azienda. Ciò aumenta le possibilità che tornino a fare acquisti o che lascino un feedback positivo della loro esperienza con il marchio.

Secondo il consulente di marketing americano Philip Kotler, attirare nuovi clienti costa da 5 a 7 volte di più rispetto al mantenimento di quelli attuali.

Pertanto, vale la pena destinare budget alla customer care, così come all’assistenza post-vendita per creare fedeltà nei clienti che hanno già dimostrato interesse per te e il tuo prodotto.

Ecco, di seguito per te, i nostri consigli per creare fedeltà nei consumatori attraverso i servizi di customer care e post vendita.

1. Chiedere feedback dell’acquirente

Il feedback dei clienti funge da indicatore per valutare l’utilità del prodotto/servizio, il grado di soddisfazione, l’efficacia in termini di costi e molto altro ancora.

Una buona idea è contattare i clienti una settimana dopo l’acquisto di un prodotto e chiedere loro cosa ne pensano dell’esperienza.

2. Offrire sconti

A tutti piacciono gli sconti, giusto?

Uno dei modi più efficaci per coinvolgere i clienti nel servizio post-vendita è quello di offrire sconti e promozioni esclusive.

3. Contattare i clienti in date speciali

I marchi che contattano i clienti in date speciali, come i compleanni, rivelano il loro interesse non solo per le vendite ma anche per il benessere della persona.

Usa le date commemorative per fare “regali” ai tuoi clienti: sconti e promozioni esclusivi in ​​tali occasioni sono molto apprezzati.

4. Invia ai consumatori contenuti pertinenti

L’invio frequente di contenuti pertinenti rafforza la tua brand awareness e dimostra che la tua azienda può risolvere i problemi incontrati dagli utenti.

Ciò è importante perché quando i consumatori sono pronti ad effettuare un altro acquisto, ricorderanno la società che li ha tenuti in contatto senza chiedere nulla in cambio.

E come si fa?

La risposta sta nel content marketing!

Idealmente, l’80% dei post, testi o video prodotti dalla società dovrebbe essere destinato a rispondere alle domande dei clienti, o potenziali clienti, e solo il 20% dovrebbe essere focalizzato sul materiale e sulle vendite.

Ciò significa che il marchio deve sempre alimentare i propri clienti con articoli, infografiche, video e altro materiale informativo.

Nel content marketing, questi materiali sono preziosi perché svolgono il compito di attrarre o attirare i clienti e di promuovere la loro fidelizzazione.

5. Coltiva i contatti via e-mail

L’email marketing è una delle tecniche di marketing dei contenuti più convenienti, perché, in questo modo, i contenuti arrivano direttamente nella posta del destinatario.

I lead, d’altra parte, sono potenziali clienti che hanno già dimostrato interesse per il marchio, ad esempio acquistando un prodotto o compilando un modulo sul sito Web.

Ecco perché l’email marketing è uno strumento essenziale nella fase post-vendita per promuovere la fidelizzazione dei clienti e attirarne di nuovi!

6. Promozioni a chi ha acquistato da te in precedenza

Le promozioni destinate ai clienti esistenti sono un eccellente strumento di fidelizzazione, poiché dimostrano che il marchio si prende cura e valorizza i propri consumatori.

Ricorda che l’esclusività è uno degli elementi di base della fedeltà dei clienti…

Più che un prodotto, infatti, i consumatori acquistano un’esperienza che va oltre una relazione d’affari.

7. Avere un servizio di supporto efficiente

Allo stesso modo in cui le aziende contattano i clienti, i clienti desiderano poter contattare le aziende.

Nel supporto post-vendita, il contatto può essere correlato all’uso del prodotto acquistato, al supporto e molto altro ancora.

Ecco perché è importante che il marchio mantenga un canale di comunicazione aperto e funzionale, in grado di soddisfare la domanda esistente.

Abbandonare i clienti dopo la vendita è uno degli errori che non possono essere commessi.

I consumatori hanno, infatti, costante bisogno di supporto per ottenere il massimo dal prodotto acquistato. Per non parlare del fatto che potrebbero volerti contattare per ricevere informazioni su nuovi prodotti del tuo brand…

Ricorda che una brutta esperienza pubblicata su Internet può essere sufficiente per distruggere la reputazione di un marchio!

Vuoi studiare dei servizi post vendita ad hoc per i tuoi clienti? 

Contattaci: ti aiuteremo a fidelizzare i tuoi consumatori e a trovarne di nuovi!

Il nuovo mix di servizi che incrementa il tuo business

Confrontati con l’innovativo Team di Consulenza, nato dall’unione dell’Esperienza di MG Group Italia in Marketing e Comunicazione e dalla Competenza della sua Rete Commerciale, che ti propone il Marketing Mix perfetto per Far Crescere il Tuo Business e Aumentare il Fatturato della Tua Attività.

Scopri subito come far crescere il tuo Business >

, , , ,

TikTok: le potenzialità del nuovo social per le aziende

TikTok nasceva nel 2018 e da allora si è conquistato un posto di prestigio nel panorama dei social media, grazie all’enorme possibilità di generare business per le aziende e non solo.

Con le porte della pubblicità spalancate, infatti, anche i Brand si stanno interessando sempre di più al social media.

Chipotle, Nike, Skittles, Fenty Beauty, Pepsi e Universal Pictures sono tra le molte aziende che sono già state attirate dal successo di TikTok.

Quindi, è tempo che anche la tua azienda inizi a sponsorizzarsi sul social network della musica!

Ma che cos’è TikTok?

TikTok si definisce come una social “per video mobile in formato ridotto”. In un certo senso è una versione di YouTube, con video che vanno dai 5 ai 60 secondi di lunghezza.

I creatori hanno accesso ad un assortimento di filtri ed effetti, nonché ad una vasta libreria musicale.

Le tracce su TikTok hanno un alto potenziale di meme, fattore che ha trasformato l’app in un hitmaker.

Come qualsiasi altro social network, TikTok ha una gamma di influencer che incassano in visualizzazioni, mi piace, commenti, condivisioni e monete virtuali.

Una breve storia di TikTok

In Cina, TikTok è noto come Douyin, lanciato da ByteDance nel 2016. TikTok ha, quindi, fatto il suo debutto all’estero nel 2018, quando si è fusa con Musical.ly.

Il successo del social non è arrivato senza polemiche. L’app è stata, infatti, brevemente bandita dai legislatori in India lo scorso anno, a causa del degrado culturale attribuito alla piattaforma. Mentre negli Stati Uniti la Federal Trade Commission ha inflitto un’ammenda di $ 5,7 milioni per violazione della legge sulla privacy dei minori.

I problemi di sicurezza hanno, quindi, portato il governo degli Stati Uniti a lanciare una revisione dell’app.

Come funziona TikTok?

Ecco di seguito le azioni che è possibile compiere con l’app:

  • Aggiungere musica: la vasta libreria musicale di TikTok e l’integrazione con Apple Music sono ciò che differenzia l’applicazione delle altre piattaforme social. I creatori possono aggiungere, remixare, salvare e trovare brani e suoni tramite playlist, video e altro.

  • Interagire: gli utenti di TikTok possono seguire gli account che preferiscono e “mettere cuori”, distribuire regali, commenti o condivisioni sui video che preferiscono..

  • Scoprire: il feed Scopri è tutto basato sugli hashtag, ma gli utenti possono anche cercare parole chiave, altri utenti, video ed effetti sonori. E’, inoltre, possibile aggiungere amici cercando il loro nome utente o scansionando il loro codice Tik Tok unico.

  • Esplorare i profili: i profili TikTok mostrano un conteggio di follower e following, nonché un totale complessivo del numero di cuori che un utente ha ricevuto. Come su Twitter e Instagram, gli account ufficiali hanno segni di spunta blu.

  • Spendere monete virtuali: le monete possono essere utilizzate per donare regali virtuali su TikTok. Quando un utente li acquista, possono essere trasformati in diamanti o emoji. I diamanti possono essere scambiati con il denaro.

In che modo le persone usano tipicamente TikTok?

  • Trend TikTok: note anche come sfide TikTok, questi meme in genere coinvolgono una canzone o un hashtag popolare. Le canzoni e i tag di tendenza come #ButHaveYouSeen e #HowToAdult fungono da suggerimenti per tentare mosse di danza o creare la propria variazione su un tema.

  • Duetti TikTok: i duetti sono una popolare funzione collaborativa su TikTok che consente agli utenti di aggiungersi ai video di un altro utente.

I duetti possono variare da collaps, remix, spoof e altro. Artisti come Lizzo, Camila Cabello e Tove hanno usato questo formato per promuovere singoli e connettersi con i fan.

  • React Videos: i YouTubers hanno aperto la strada al genere di reazione, ma i TikTokers lo hanno perfezionato. Sotto l’opzione di condivisione del video di qualcuno, gli utenti possono selezionare React. Possono registrare la loro reazione, mentre il video viene riprodotto accanto all’originale.

  • Condivisione multipiattaforma: i meme TikTok non rimangono solo su TikTok. In molti casi, gli utenti condividono i loro contenuti su altri social network come Twitter, Pinterest, Snapchat e Instagram.

Come usare TikTok per le imprese

Tik Tok è sempre più utilizzato anche dai Brand per promuovere i loro prodotti/servizi. Vediamo di seguito le strategie più utilizzate:

  • Hashtag challenge personalizzata: finora, le sfide di hashtag con marchio sembrano essere l’approccio più popolare per i Brand su TikTok. Numerosi musicisti e compagnie come la NFL, la Sunsilk e la Universal Pictures hanno organizzato campagne. Perfino TurboTax sta entrando in azione.

Queste campagne incoraggiano gli utenti a creare video intorno a un hashtag specifico, spesso utilizzando una canzone o un set di mosse di danza specifici.

Oltre al feed, gli hashtag con marchio vengono visualizzati nella sezione Tendenze della scheda Scopri. Quando un utente fa clic su di esso, viene portato a una pagina della sfida che include una breve descrizione. I marchi possono pagare un extra per garantire la posizione del banner superiore.

  • Annunci video in-feed: queste pubblicità di 5-15 secondi sono essenzialmente video TikTok promossi. Vengono visualizzati nel feed “For You” e possono indirizzare i clic a una pagina interna o esterna. Gli utenti possono condividere, commentare e fare clic sui profili allo stesso modo dei contenuti organici. Questi annunci sono disponibili attraverso il modello di asta.

  • Branded lens: i marchi possono collaborare con TikTok per creare obiettivi 2D e 3D che gli utenti possono “provare” e condividere.

  • Brand songs: le canzoni fanno parte di TikTok, quindi avere una buon jingle per il proprio Brand può davvero aiutare il decollo di una campagna.

  • Partnership tra influencer di TikTok: molti marchi hanno collaborato con influencer per promuovere hashtag challenge o semplicemente per sponsorizzare i propri prodotti.

Il futuro di TikTok

Cosa succederà nel 2020? Secondo quanto riferito, TikTok sta testando annunci pubblicitari acquistabili con influencer selezionati… ma la piattaforma ha ancora in molto in serbo per utenti privati e aziende!

Vuoi conoscere tutte le potenzialità di Tik Tok per il tuo business?

Richiedici una consulenza!

Il nuovo mix di servizi che incrementa il tuo business

Confrontati con l’innovativo Team di Consulenza, nato dall’unione dell’Esperienza di MG Group Italia in Marketing e Comunicazione e dalla Competenza della sua Rete Commerciale, che ti propone il Marketing Mix perfetto per Far Crescere il Tuo Business e Aumentare il Fatturato della Tua Attività.

Scopri subito come far crescere il tuo Business >

, , , ,

Instagram shopping: possibilità di acquisto diretto sul social

Instagram Shopping è il nuovo strumento del social network delle immagini che consente a Brand, imprese e business di qualsiasi settore di taggare i propri prodotti direttamente sui post del feed, proprio come si usa fare con l’username degli utenti Instagram.

Inizialmente disponibile solo negli Stati Uniti, dove ha registrato risultati sorprendenti, l’integrazione Shopping si è estesa a macchia d’olio anche negli altri Paesi, raggiungendo la nostra Penisola nel corso del 2019.

Anche se in funzione solo da poco tempo in Italia, quindi, Instagram shopping si è già contraddistinto come una delle migliori funzionalità dell’app a livello business.

Permettendo agli utenti Instagram di acquistare i prodotti direttamente da questo social network, infatti, è capace di aiutare le aziende ad aumentare le vendite e ad attirare più clienti potenziali sul proprio sito web, senza incontrare ostacoli…

Instagram Shopping: in cosa consiste?

Come si evince dal nome, la nuova integrazione della piattaforma social consente alle aziende di vendere i propri prodotti direttamente dall’app.

Basta, infatti, scegliere la foto che si desidera promuovere e taggare fino a cinque prodotti per immagine o venti prodotti per carosello.

Questo tipo di pubblicazione dà accesso ai dettagli del prodotto e al suo prezzo e mostra anche un link che porta gli utenti al sito Web, dove possono acquistare il prodotto.

Instagram Shopping: chi può utilizzare questa funzionalità?

I marchi, negozi o imprese che desiderano utilizzare questa funzione devono soddisfare i seguenti requisiti:

-avere un profilo aziendale

-avere una pagina su Facebook

-aver creato almeno nove pubblicazioni commerciali

-avere l’ultima versione dell’app Instagram

-vendere prodotti fisici da un sito Web ufficiale

-avere il proprio profilo Instagram collegato ad un catalogo di Facebook.

Instagram Shopping: come installarlo

Una volta soddisfatti tutti i requisiti, è possibile compiere il passo successivo: installare la nuova integrazione!

Per farlo basta semplicemente seguire i passaggi successivi che consentiranno di attivare questa nuova funzione sul proprio profilo business:

  • Andare alle impostazioni sul proprio account Instagram

  • Toccare la sezione shopping

  • Selezionare un catalogo prodotti

E il gioco è fatto!

Dopo averlo abilitato, sarà sufficiente caricare le immagini e taggare i propri prodotti sul post del feed, proprio come si usa fare con gli utenti del social network.

Per farlo, quindi, basterà toccare i prodotti che si desidera taggare, inserire i nomi e cliccare su invio.

Et voilà: i prodotti sono ora taggati! 🙂

Instagram Shopping: vantaggi per gli utenti

Questa nuova funzionalità è molto semplice per gli utenti, richiede solo un clic sul prodotto a cui sono interessati.

Le immagini che contengono collegamenti ai prodotti, infatti, includono un’icona “carrello”, situata nell’angolo in alto a destra dell’immagine.

Dopo aver fatto clic sull’immagine, il messaggio “tocca per visualizzare il prodotto” verrà mostrato in una piccola finestra.

Quando si tocca il prodotto, dunque, compare un pop-up con la foto del prodotto, un’opzione per acquistarlo ed altri dettagli relativi alla merce selezionata.

Cliccando su “acquista ora”, infine, Instagram porterà l’utente direttamente al sito Web del tuo Brand.

Il vantaggio principale? il cliente potenziale non sarà più obbligato ad andare in biografia per cliccare sul link di accesso al tuo sito Web per acquistare uno dei tuoi prodotti. In questo modo risparmierà tempo e non perderà l’entusiasmo di comprare dal tuo Brand!

Instagram Shopping: Vantaggi per le aziende

Se sei il titolare o il Ceo di un’azienda sarai senz’altro interessato a utilizzare questa nuova funzione che consente di avere accesso ad un inedito ed efficacissimo canale di vendita per il tuo business.

  • Potrai ottenere più traffico dal tuo account Instagram al tuo sito Web e monitorare le vendite che arrivano dall’app semplicemente inserendo un link all’interno del tuo e-commerce. I tuoi clienti potenziali, infatti, verranno reindirizzati direttamente alla pagina di prodotto del tuo sito web non appena toccheranno su “acquista ora”.

  • Questa semplificazione porterà ad un maggior numero di ordini: gli utenti sono, infatti, portati ad acquistare di più quando la procedura di vendita risulta più snella. Con Instagram Shopping, dunque, potrai aumentare le vendite e sapere esattamente quali provengono da Instagram!

  • Avrai a disposizione un’altra fonte di posizionamento sui motori di ricerca: è possibile che il tuo marchio non abbia un posizionamento SEO favorevole su Google. Ora puoi concentrare i tuoi sforzi su Instagram per ottenere un migliore posizionamento complessivo.

Conclusione

Fare acquisti su Instagram cambierà il modo di vendere per moltissimi brand, che avranno ora accesso ad una funzionalità capace di snellire il processo di acquisto per i propri clienti e clienti potenziali e di incrementare, in tal modo, il proprio fatturato.

Con Instagram Shopping una nuova vetrina si è aperta al mondo e cambierà anche il modo di fare marketing su Instagram.

Non conosci ancora Instagram Shopping? Che aspetti? 

Metti il turbo al tuo business con i servizi offerti dai nostri esperti Instagram!

Il nuovo mix di servizi che incrementa il tuo business

Confrontati con l’innovativo Team di Consulenza, nato dall’unione dell’Esperienza di MG Group Italia in Marketing e Comunicazione e dalla Competenza della sua Rete Commerciale, che ti propone il Marketing Mix perfetto per Far Crescere il Tuo Business e Aumentare il Fatturato della Tua Attività.

Scopri subito come far crescere il tuo Business >

, , , ,

5 modi efficaci per utilizzare gli annunci di Facebook per aumentare le vendite

Se hai avviato un tuo business saprai quanto potenziale abbiano gli annunci di Facebook per la tua attività.

i Facebook ads, infatti, possono guidare il traffico verso i tuoi prodotti/servizi e trasformare i visitatori in clienti abituali.

Ma creare un annuncio efficace non è cosa semplice.

Molte aziende mettono rapidamente insieme un semplice annuncio, pensando di ottenere molto riscontro.

In realtà, ci vuole molto di più se vuoi davvero aumentare le tue vendite.

Perché utilizzare gli annunci di Facebook per aumentare le vendite?

Facebook ha oltre 1 miliardo di utenti attivi, il che significa che hai accesso a un numero incredibile di potenziali clienti di ogni estrazione sociale.

Facebook risulta, quindi, essere una delle migliori piattaforme per aumentare le tue vendite.

Se stai vedendo un certo ritorno sui tuoi annunci di Facebook – forse un paio di vendite al mese, ma nulla vicino al tipo di numeri che desideri o di cui hai bisogno – o se ti stai approcciando ai Facebook ads per la prima volta, sappi che esistono modi unici di utilizzo che ti permetteranno di fare fruttare i tuoi sforzi ed incrementare le vendite.

#1. 5 modi efficaci per utilizzare gli annunci di Facebook per aumentare le vendite: utilizzare annunci multi-prodotto

L’introduzione degli annunci multi-prodotto su Facebook ha fatto miracoli per molte aziende.

Con questo nuovo modello, puoi mostrare numerosi prodotti in un singolo annuncio, offrendo ai tuoi clienti la possibilità di trovare qualcosa che soddisfi le loro esigenze particolari.

L’opzione carosello ti dà, infatti, la possibilità di mostrare prodotti pertinenti, aumentando la probabilità che qualcuno acquisti, e puoi anche usare il modello per mostrare i numerosi vantaggi di un singolo prodotto (ricorda che le persone acquistano benefici).

In uno studio di Adobe, hanno scoperto che le aziende che gestiscono annunci Carousel hanno registrato un aumento del 50-300% delle percentuali di clic, una riduzione del 35% del costo per clic (a causa del maggiore coinvolgimento) e un costo per acquisizione più efficiente.

#2. 5 modi efficaci per utilizzare gli annunci di Facebook per aumentare le vendite: comunica la storia del tuo marchio

Sempre di più, i consumatori acquistano in marchi che condividono i loro valori e le loro prospettive di vita e, quando lo abbini al fatto che Facebook è intrinsecamente una piattaforma social, è facile capire perché le storie dei Brand siano così efficaci.

La cosa fondamentale da ricordare è che la maggior parte delle persone usa Facebook per connettersi piuttosto che per fare acquisti.

Sebbene ciò possa sembrare controproducente se il tuo obiettivo principale è aumentare le vendite, in realtà ti dà la possibilità di costruire un rapporto con i potenziali clienti che, a loro volta, li rendono più propensi ad acquistare da te.

Facebook ha condotto uno studio con proprio su questo, dimostrando che la creazione di una sequenza di annunci che trasmette un messaggio chiave del marchio anziché la vendita diretta migliora i tassi di conversione complessivi. In effetti, in un esempio dello studio, il marchio ha visto un incredibile aumento dei tassi di conversione dell’87%.

Concentrati, quindi, su ciò che rende diverso il tuo marchio e perché i clienti dovrebbero acquistare da te rispetto al tuo concorrente. Concentrati sul tuo messaggio chiave e lavora sulla costruzione di relazioni piuttosto che sulla vendita immediata.

#3. 5 modi efficaci per utilizzare gli annunci di Facebook per aumentare le vendite: anteprima del prodotto

Al giorno d’oggi, i consumatori non sono più utenti passivi di marketing.

Non acquistano grazie alle pubblicità raffinate inventate dai dipartimenti di marketing. Vogliono vedere i prodotti in azione e imparare come questi li aiuteranno a raggiungere i loro obiettivi.

Quindi? Anteprime dei prodotti!

L’opzione di aggiungere video ai tuoi annunci di Facebook è ottima per mostrare il tuo prodotto o servizio in azione, fornendo una breve anteprima ai consumatori.

#4. 5 modi efficaci per utilizzare gli annunci di Facebook per aumentare le vendite: inserisci recensioni positive

Il 90% dei consumatori afferma che le proprie decisioni di acquisto sono alimentate da recensioni online.

Inserire recensioni sul tuo prodotto o testimonianze di precedenti acquirenti è un ottimo modo per creare fiducia, soprattutto se il tuo marchio non è già noto.

Aggiungere un elemento di fiducia risulta doveroso se si desidera aumentare le conversioni e generare più vendite.

#5. 5 modi efficaci per utilizzare gli annunci di Facebook per aumentare le vendite: la legge della psicologia

Psicologia e marketing vanno di pari passo. La chiave per creare un annuncio che converta effettivamente è sapere con chi stai parlando e come puoi fare agire i tuoi utenti.

Comprendere il comportamento umano può fare miracoli per la tua azienda, soprattutto quando si tratta di pubblicità e targeting.

Esistono numerosi modi per includere piccole modifiche psicologiche nel tuo annuncio, come l’uso di parole specifiche e la creazione di immagini con colori specifici, ma allo scopo di aumentare le vendite in particolare, vedremo una delle opzioni più popolari.

La minaccia della scarsità

Dire a qualcuno che qualcosa si sta esaurendo è un modo infallibile per metterlo in azione. La paura di perdersi qualcosa regna tra la maggior parte di noi, e di solito è sufficiente a “scuoterci”.

Nei tuoi annunci di Facebook, puoi quindi aggiungere un senso di urgenza offrendo un numero limitato di prodotti oppure comunicando un imminente aumento dei prezzi.

La chiave è ricordare a chi ti rivolgi e quale problema possono risolvere i clienti potenziali con il tuo prodotto. Una volta che hai capito questo, puoi iniziare a sperimentare le diverse tattiche per aumentare le tue vendite.

Gli annunci di Facebook sono un ottimo strumento per incrementare le vendite, ma a patto che si utilizzi bene

Non rischiare, affidati a dei professionisti!

Il nuovo mix di servizi che incrementa il tuo business

Confrontati con l’innovativo Team di Consulenza, nato dall’unione dell’Esperienza di MG Group Italia in Marketing e Comunicazione e dalla Competenza della sua Rete Commerciale, che ti propone il Marketing Mix perfetto per Far Crescere il Tuo Business e Aumentare il Fatturato della Tua Attività.

Scopri subito come far crescere il tuo Business >

, , ,

Contenuti accattivanti da proporre nelle DEM

Che tu sia titolare di un’azienda, il CEO di una startup o il proprietario di un locale o di un negozio, saprai quanto sia importante trovare un modo efficace per informare i clienti sul tuo prodotto/servizio, dargli informazioni sul tuo marchio e fornire aggiornamenti sulle novità del tuo business.

Uno dei metodo più efficaci per raggiungere questo obiettivo, oggi, è sicuramente attraverso l’invio di DEM o newsletter via email

Una DEM o newsletter è un normale contenuto inviato alla propria mailing list al fine di costruire solide relazioni. Fornisce un modo discreto per tenere informati i clienti, aumentare la consapevolezza del marchio e incoraggiare le vendite.

Secondo una ricerca Nielsen, infatti, almeno il 50% degli abbonati effettua un acquisto influenzato dai contenuti di una newsletter.

Vediamo di seguito in che modo possono essere impiegate DEM/newsletter all’interno della propria strategia di marketing:

  • reclutamento di nuove risorse

  • comunicazione interna

  • condivisione dei tuoi ultimi post sul blog

  • informazioni sugli aggiornamenti di prodotti e servizi

Ok, ora che conosci il valore delle DEM o newsletter è il momento di fare un passo in più: creare contenuti accattivanti.

Cosa dovresti includere, quindi, in una DEM?

Di seguito per te, alcune idee che puoi utilizzare per creare nuovi contenuti per la tua prossima DEM:

1. Contenuti accattivanti da proporre nelle DEM: Guide pratiche

La maggior parte delle newsletter/DEM esiste perché gli utenti hanno problemi che devono essere risolti. Creare guide dettagliate è, quindi, un’idea efficace per creare newsletter di valore.

2. Contenuti accattivanti da proporre nelle DEM: post-blog

Condividi il tuo ultimo post sul blog! Quando viene pubblicato un post sul blog, l’e-mail è uno dei modi migliori per promuoverlo.

Dopotutto, la tua lista email è formata da un gruppo di persone che sono già interessate a quello che hai da dire!

3. Contenuti accattivanti da proporre nelle DEM: roundup

Hai pubblicato molti contenuti di recente? I tuoi tweet sono stati apprezzati? Hai molti aggiornamenti diversi da condividere? O forse c’è una notizia interessante nel tuo settore?

Se hai molte informazioni da includere, l’ideale è quello di inserire un estratto di ogni news all’interno di un modello di newsletter roundup.

4. Contenuti accattivanti da proporre nelle DEM: Domande frequenti (FAQ)

Un’altra idea è quello di creare un elenco di domande frequenti e di dare risposta ai tuoi utenti all’interno di una newsletter. Per trovare gli argomenti basterà controllare nella tua casella di posta elettronica, parlare con il tuo team o dare un’occhiata alle chat dal vivo.

5. Contenuti accattivanti da proporre nelle DEM: Interviste con un esperto

Riportare l’intervista fatta ad un esperto del tuo settore è sicuramente un ottimo modo per intrattenere i tuoi utenti, soprattutto, soprattutto se quest’ultimo è un volto conosciuto e autorevole!

6. Contenuti accattivanti da proporre nelle DEM: chiedimi qualsiasi cosa!

Uno dei modi più semplici per ottenere il contenuto della newsletter è lasciare che i tuoi iscritti ti chiedano qualsiasi cosa.

Un Ask Me Anything (o AMA) fatto tramite e-mail è semplice: ti basterà chiedere ai tuoi utenti di porti una domanda, quindi inviare le risposte attraverso la newsletter.

7. Contenuti accattivanti da proporre nelle DEM: Modalità interessanti e inaspettate per utilizzare un prodotto

A volte i clienti escogitano modi davvero fantastici per utilizzare i prodotti o gli strumenti che offri loro.

Condividere questi suggerimenti con la tua mailing list è un ottimo modo per catturare l’attenzione della tua mailing list ed invogliarla all’acquisto.

8. Contenuti accattivanti da proporre nelle DEM: dietro le quinte

Hai fatto qualcosa di bello di recente? Sei andato a un evento o hai fatto un bel lancio o un progetto nella tua azienda?

Mostra il dietro le quinte!

La gente ama dare una sbirciatina dietro il sipario. 😉

9. Contenuti accattivanti da proporre nelle DEM: inviti agli eventi

Se stai organizzando un evento, potresti pensare di invitare i partecipanti attraverso una newsletter. Oltre ad essere un’idea simpatica, ti permetterà di risparmiare un sacco di tempo!

10. Contenuti accattivanti da proporre nelle DEM: notizie di settore!

È successo qualcosa di importante o interessante nel tuo settore? Condividilo in una newsletter!

Non importa che non sia tu il protagonista della news. Ricorda che i tuoi abbonati sono interessati non solo al tuo brand, ma anche al settore che rappresenti.

11. Contenuti accattivanti da proporre nelle DEM: annunci di nuovi prodotti

Hai un nuovo prodotto o servizio? Non dimenticare di dirlo ai tuoi iscritti! Le persone che si sono registrate hanno maggiori probabilità di acquistare dal tuo brand.

12. Contenuti accattivanti da proporre nelle DEM: concorsi e omaggi sui social media

Offri alle persone nella tua lista la possibilità di vincere un premio pubblicando notizie su di te sui social media e concedi bonus aggiuntivi per ogni amico che portano ad acquistare un tuo prodotto/servizio e…. Boom! Il gioco è fatto!

13. Contenuti accattivanti da proporre nelle DEM: codici promozionali a tempo limitato

Un’ulteriore idea per catturare l’interesse della tua mailing list è quella di offrire sconti a breve termine. Questo risulterà efficace ad aumentare le vendite a stretto giro.

14. Contenuti accattivanti da proporre nelle DEM: storie e recensioni dei clienti

Hai molti clienti soddisfatti? Condividi la loro storia!

Sappi che le storie dei tuoi utenti sono tra i contenuti più convincenti che puoi produrre.

Crea, quindi, casi di studio di effetto e condividili nella tua newsletter.

Come hai potuto constatare, le idee per le newsletter non devono necessariamente essere fantasiose o eccessivamente elaborate o dispendiose in termini di tempo.

Ricorda che le persone che si iscrivono alla tua newsletter vogliono avere tue notizie.

Quindi inizia ad impostare un piano editoriale e dai loro ciò di cui hanno bisogno!

Vuoi creare contenuti accattivanti per le tue DEM, ma non hai tempo da dedicare a questa strategia di marketing?

Affidati ad un professionista!

Il nuovo mix di servizi che incrementa il tuo business

Confrontati con l’innovativo Team di Consulenza, nato dall’unione dell’Esperienza di MG Group Italia in Marketing e Comunicazione e dalla Competenza della sua Rete Commerciale, che ti propone il Marketing Mix perfetto per Far Crescere il Tuo Business e Aumentare il Fatturato della Tua Attività.

Scopri subito come far crescere il tuo Business >

, , , ,

Google My Business per le imprese locali

Vent’anni fa il fatto di essere presenti con la propria azienda sull’elenco telefonico locale era il modo migliore di trovare clienti potenziali.

Ma se oggi le rubriche telefoniche sono utili per una varietà di scopi, tra cui tenere i finestrini aperti, sistemare tavoli traballanti, o fungere da accensione di emergenza per gli incendi, solo in rarissime occasioni possono aiutare qualcuno a trovare un fornitore di prodotti/servizi a livello locale.

Inutile negarlo: Google ha preso il posto del buon vecchio elenco telefonico.

Cercando un’attività sul web, infatti, Google mostrerà tra i primi risultati i nomi e i riferimenti  delle attività commerciali locali, nonché le recensioni lasciate dagli utenti.

Attraverso Google è possibile, inoltre, visualizzare le foto di un’azienda e persino contattarla senza nemmeno visitarne il sito web.

Google My Business (GMB)

Google My Business è la piattaforma di Google per classificare le aziende in una determinata località. Secondo i fattori di posizionamento della ricerca locale di Moz, il 25 percento dei fattori che determinano se il vostro business sarà trovato o meno sono direttamente influenzati da GMB.

Sebbene non tutti i fattori siano facilmente controllabili, ce ne sono diversi sui quali puoi lavorare per migliorare la tua posizione in classifica.

Fattori alla base delle classifiche locali di Google My Business

 Purtroppo Google trattiene molte informazioni sul suo algoritmo di classificazione, ma possiamo fare ipotesi abbastanza precise sui fattori che hanno contribuito alla classifica dei business locali dei motori di ricerca.

Fattori di Google My Business: vicinanza

Il principale fattore di classificazione relativo a Google My Business è la vicinanza della tua azienda da colui che ha compiuto la ricerca. Pertanto, se desideri classificarti in alto alle classifiche locali, tutto ciò che devi fare è spostare la tua attività commerciale entro pochi metri dal ricercatore appena pochi secondi prima che avvenga la ricerca. Semplice! XD

Scherzi a parte, la vicinanza non è, ovviamente, un fattore controllabile, ma ce ne sono molti altri, invece, sui quali è possibile intervenire.

Fattori di Google my business: età

 I business con un’età maggiore vengono classificati più in alto. Nemmeno su questo fronte, quindi, c’è molto su cui poter agire.

L’importante è rivendicare il proprio business il prima possibile per evitare di perdere altro tempo prezioso e vedersi superare da compagnie più recenti.

Fattori di Google my business: corretta categoria aziendale

Una categoria aziendale corretta è il terzo fattore di classificazione più influente. Assicurati, dunque, di compilare adeguatamente la tua scheda al momento della registrazione del tuo business.

Dopo aver visto i fattori che influenzano il posizionamento del tuo business, vediamo qualche strategia per rendere la tua impresa più appetibile sul web.

Un consiglio è quello di cercare di aggiungere costantemente recensioni.

In questo caso i parametri a cui prestare attenzione sono:

 

  • Il numero di recensioni
  • La velocità con cui ottieni recensioni
  • Il valore di quelle recensioni
  • Il contenuto di quelle recensioni

 

L’ideale è quello di servirsi di un elenco di clienti soddisfatti da usare all’occorrenza per sollecitare la stesura di una recensione positiva.

Oppure è consigliabile cogliere il momento e richiedere un feedback dopo aver completato positivamente il lavoro con un cliente, perché si sa che la gratitudine ha breve durata!

In ogni caso assicurati di inviare al tuo cliente il link diretto al tuo elenco Google My Business in modo che sappia dove lasciare la recensione.

Altri importanti fattori di classificazione Google My Business: ottieni più click

 I click continuano ad essere un fattore di grande influenza quando si tratta di classificarsi nei risultati di ricerca locali.

Scrivi, quindi, contenuti con targeting geografico: avere parole chiave geograficamente specifiche nei tuoi contenuti può aiutarti a ottenere buoni risultati a livello locale.

Altri importanti fattori di classificazione Google My Business: numero di tracciamento univoco

L’utilizzo di un numero di tracciamento univoco, come un numero di telefono, a cui gli utenti non avranno accesso in altri luoghi, è un ottimo modo per aiutare il tuo business a scalare le classifiche GMB.

Nella dashboard GMB, aggiungi il numero di telefono di tracciamento come numero di telefono principale.

Altri importanti fattori di classificazione Google My Business: Messaggi

Avere la possibilità di chiamare dagli elenchi locali su un dispositivo mobile non è una novità. Avere la capacità di inviare messaggi di testo a un’azienda è, invece, un’implementazione relativamente recente. Come saprai la maggior parte dei siti Web oggi consente di utilizzare il modulo di contatto o la chat dal vivo. La messaggistica di Google My Business offre agli utenti la stessa esperienza, ma senza dover visitare il tuo sito Web.

Altri importanti fattori di classificazione Google My Business: Google Post

 Google Post è una nuova possibilità che Google ha recentemente aggiunto. I post sono brevi frammenti di informazioni che scadono dopo circa una settimana. Questi possono includere notizie aziendali, eventi imminenti, nuovi prodotti o offerte per le aziende appropriate.

Conclusione

 Gli elenchi GMB sono essenzialmente la nuova home page del tuo sito web. Le persone usano questi elenchi per conoscere chi sei, leggere le recensioni e contattarti, il tutto senza mai visitare il tuo sito web.

Essere presenti è, quindi un must per ogni impresa.

Per approfondire tutte le potenzialità di Google My Business richiedici una consulenza!

Il nuovo mix di servizi che incrementa il tuo business

Confrontati con l’innovativo Team di Consulenza, nato dall’unione dell’Esperienza di MG Group Italia in Marketing e Comunicazione e dalla Competenza della sua Rete Commerciale, che ti propone il Marketing Mix perfetto per Far Crescere il Tuo Business e Aumentare il Fatturato della Tua Attività.

Scopri subito come far crescere il tuo Business >

, , ,

Metodo AIDA nella vendita

E bene sì: al giorno d’oggi farsi notare in un universo di brand in cerca di attenzione non è per nulla semplice.

Ma non bisogna scoraggiarsi; il web marketing viene in aiuto alle imprese per fronteggiare questo problema ed aiutare ad incrementare le vendite.

Esistono, infatti, molte strategie che si possono mettere in pratica per promuovere il proprio business e, una di queste, è il metodo AIDA: un modello di marketing a lunga durata che può aiutarti a guidare la tua attività digitale ed attrarre potenziali clienti.

Cos’è il modello AIDA?

Il modello di marketing AIDA esamina le fasi in cui l’acquirente decide quando effettuare o meno un acquisto. È un acronimo che significa:

Attenzione: attira l’attenzione del tuo potenziale cliente in modo che diventi consapevole del tuo marchio.

Interesse: sviluppa un interesse per il prodotto o servizio che vuoi promuovere.

Desiderio: suscita nel tuo potenziale acquirente abbastanza desiderio per farlo comprare da te.

Azione: induci l’utente a interagire direttamente con il tuo prodotto o servizio e alla fine fai in modo che effettui un acquisto.

Tradizionalmente, l’applicazione del modello implicava il ricorso ad ulteriori strategie, come la pubblicità alla radio o alla televisione. Oggi, tuttavia, l’advertising online offre maggiori opportunità per raggiungere potenziali clienti e, spesso, queste nuove tattiche consentono alle aziende di parlare direttamente ai propri clienti su piattaforme come i social media.

Ecco alcune delle strategie che puoi usare quando lavori attraverso il metodo AIDA:

Metodo AIDA nella vendita: Attenzione

Il primo passo in AIDA è attirare l’attenzione del tuo potenziale cliente e, nell’attuale era digitale, per farlo è necessario possedere una solida presenza online.

Quando un utente cerca un particolare prodotto online, infatti, potrebbe trarre ispirazione su una pagina social come Pinterest, oppure potrebbe rivolgersi a Google.

Quindi vale la pena investire tempo nell’implementazione della SEO e nella produzione di contenuti pertinenti in modo da apparire nelle prime pagine dei risultati dei motori di ricerca.

Un altro modo per aumentare la brand awareness è utilizzare la pubblicità pay per click in modo da apparire nei primi risultati sui motori di ricerca.

Tale strategia, infatti, aumenterà la tua visibilità anche se gli utenti non fanno clic sul tuo annuncio immediatamente, perché anche solo vedere il tuo marchio potrà attirare la loro attenzione.

Vale anche la pena avere una strategia di divulgazione sui social media e sulle PR digitali per farti notare su siti Web esterni o sui media che i tuoi clienti già visitano.

In breve, usa il mix di marketing online per attirare l’attenzione dei tuoi clienti ed essere visto nel posto giusto al momento giusto.

Metodo AIDA nella vendita: Interesse

Una volta che i clienti sono a conoscenza del tuo marchio, puoi catturare il loro interesse. Il secondo passo in AIDA è, infatti, quello di fornire loro informazioni utili e interessanti. Stai ancora guadagnando la loro fiducia e devi dimostrare perché sei rilevante per loro.

In questa fase devi aiutare i tuoi utenti, non vendergli qualcosa. Per farlo con successo, hai bisogno di una chiara comprensione delle esigenze tipiche del tuo cliente.

Contenuti come e-book, white paper e webinar sono utilissimi in questa fase, in particolare per il marketing B2B. Discorso analogo per contenuti a tema “consulenza” che offrono suggerimenti per risolvere problemi.

Anche contenuti stimolanti che mettano in mostra le tue competenze in modo coinvolgente possono aiutare a suscitare l’interesse del tuo pubblico. Potresti, ad esempio, servirti di semplici post sul blog o sui social. Se fatto bene, questo passo può davvero aiutare a rafforzare una connessione tra il cliente e il tuo marchio.

Metodo AIDA nella vendita: Desiderio

A questo punto dovresti avere creato interesse per il tuo marchio. Quello che non vuoi che accada ora è che il cliente si dimentichi di te. Quindi, nella terza fase di AIDA, dovrai trasformare quell’interesse per il tuo marchio in un desiderio di acquistare ciò che stai offrendo.

Un buon modo per sostenere e sviluppare l’interesse dei tuoi utenti è convincerli ad iscriversi alla newsletter, così da inviare contenuti tempestivi e pertinenti via e-mail. Non importa se non hai migliaia di contatti, questo si svilupperà nel tempo se seguirai i passaggi precedenti. Un consiglio è quello di incentivare le tue e-mail attraverso offerte o sconti…L’esclusività vende!

Metodo AIDA nella vendita: Azione

Il passaggio finale in AIDA è far sì che i tuoi nuovi potenziali clienti acquistino da te. È qui che devi essere un po’ più diretto e rendergli il processo incredibilmente facile.

Evita inutili barriere, come ad esempio facendo lavorare troppo il cliente. Puoi ancora perderli in questa fase!

Se il tuo processo di checkout è difficoltoso e prevede molti passaggi, assicurati, quindi, di semplificarlo.

Ricorda che in questa fase potresti essere testa a testa con un competitor e, se renderà più semplice il processo di acquisto, ad esempio offrendo metodi di pagamento più convenienti, probabilmente perderai il cliente!

Infine, le tue call to action devono essere ben scritte, visivamente accattivanti e riportare sulla tua landing page. Questa è la chiave per ottenere finalmente la conversione dei clienti.

Vuoi utilizzare il metodo AIDA per vendere i tuoi prodotti? Affidati ad un professionista!

Il nuovo mix di servizi che incrementa il tuo business

Confrontati con l’innovativo Team di Consulenza, nato dall’unione dell’Esperienza di MG Group Italia in Marketing e Comunicazione e dalla Competenza della sua Rete Commerciale, che ti propone il Marketing Mix perfetto per Far Crescere il Tuo Business e Aumentare il Fatturato della Tua Attività.

Scopri subito come far crescere il tuo Business >