, , , , ,

Anche il libero professionista ha bisogno di un marketing su misura

I liberi professionisti fanno poco uso del marketing digitale e degli strumenti che esso mette a disposizione. Questo fatto è dovuto ai dubbi che l’utilizzo di nuove tecnologie digitali pone e ad una mentalità ancora strettamente legata a vecchi modi di comunicare.

Si ha l’illusione che sia ancora possibile comunicare un messaggio attraverso il passaparola o che l’affidabilità delle proprie competenze passi attraverso specializzazioni e titoli di studio.

Il mercato è cambiato e, che lo si accetti o meno, i liberi professionisti devono fare altrettanto per reagire alle nuove tendenze economiche e al nuovo marketing digitale.

In cosa è cambiato il mercato dei liberi professionisti?

Nell’arco di poco più di trent’anni, il mercato ha subito quella che potremo definire una vera e propria “rivoluzione” nella quale internet ha giocato un ruolo fondamentale; non a caso si sente spesso parlare di “rivoluzione digitale”.

La rete ha dato a tutti la possibilità di parlare, vedere e informarsi e questo, soprattutto nel campo delle libere professioni, ha generato una proliferazione di concorrenti e la necessità di un marketing su misura.

Se prima il medico, l’avvocato, il commercialista o il consulente del lavoro, svolgevano la loro professione nella sicurezza dei propri clienti locali, spesso conosciuti personalmente, oggi anche il libero professionista di un’altra regione può essere potenzialmente un competitor.

Non solo: anche l’offerta dei servizi è cresciuta e i clienti sono cambiati.

Oggi, prima di chiedere una consulenza ad un libero professionista, è un’abitudine abbastanza consolidata informarsi sull’argomento, così da non trovarsi completamente impreparati.

Sia chiaro, il cliente che abbiamo di fronte non padroneggia concetti e strumenti del mestiere, ma è molto più preparato rispetto al passato ed è difficile che egli non si accorga delle nostre mancanze.

Infine, dobbiamo arrenderci al fatto che non è più possibile parlare a chi non ci ascolta: se i nostri clienti, o potenziali clienti, sono online, non possiamo continuare a trasmettere il nostro messaggio offline, perché nessuno lo ascolterà.

È indispensabile quindi cambiare la mentalità, modernizzarla, e affidarsi ad un marketing per liberi professionisti pensato su misura.

Il nuovo marketing è online e sfrutta strumenti e strategie digitali per raggiungere gli obiettivi prefissati. Per avvicinarsi a questo mondo occorre cambiare il modo di pensare.

Cosa può fare il marketing digitale per i liberi professionisti?

Gli strumenti che il marketing digitale offre ai liberi professionisti e non solo, sono davvero molti e ognuno di essi può aiutarci in qualcosa di diverso.

Di base però, ognuno di essi, all’interno della strategia di marketing digitale contribuisce a fornirci:

MAGGIORE VISIBILITA’

Dobbiamo essere dove sono i nostri clienti.

Piattaforme social, siti web e blog possono aumentare la nostra visibilità e aiutare i nostri potenziali clienti a trovarci molto più facilmente.

Ricordiamoci che non possiamo vendere un servizio o un prodotto se chi lo desidera non riesce a trovarci.

MAGGIORE CREDIBILITA’

Le persone oggi si informano online, per questo è indispensabile che le nostre competenze, i nostri titoli e i risultati che abbiamo raggiunto, siano messe in risalto.

Che ci piaccia o meno, la nostra professionalità passa attraverso le informazioni presenti nella rete. Gli utenti si fidano molto più di quello che trovano online e nei forum di discussione, che dei titoli o certificati cartacei.

Il Blog è lo strumento migliore perché può essere sempre aggiornato con contenuti nuovi e stimolanti. Se offriamo ai nostri utenti contenuti di qualità, magari legati ai nostri successi e traguardi lavorativi, miglioreremo la reputazione della nostra immagine online.

INTERCETTARE NUOVI CLIENTI

Essere presenti su più canali ci dà la possibilità di intercettare futuri clienti nel momento in cui essi hanno bisogno di noi.

Google Analytics e piattaforme affini, ci aiutano ad analizzare i dati e a capire meglio gli utenti per intercettarli maglio e delineare servizi e prodotti adeguati alle loro esigenze. 

COMUNICARE CON I CLIENTI

Anche online è possibile creare rapporti di fiducia, solo che lo si fa attraverso strumenti e modalità molti diverse da quelli tradizionali.

Rispondere alle domande e ai dubbi degli utenti, comunicare con loro tramite post e articoli, fornire consigli e aiutarli quando sono in difficoltà, crea con il tempo un rapporto di fiducia che va al di là della fisicità ma può avere riscontri lavorativi interessanti per i liberi professionisti.

Marketing digitale per liberi professionisti: si può fare da soli? 

Se non si è abituati ad utilizzare i nuovi strumenti del marketing digitale, fare da soli è impossibile.

In quanto libero professionista ti sarai reso conto che la professionalità e la competenza acquisita in anni e anni di studio e lavoro non può essere replicata con facilità.

Un avvocato non può diventare commercialista o medico in pochi mesi, così come un medico non può pensare di diventare avvocato da un giorno all’altro.

La stessa cosa vale per tutte quelle figure che si occupano di marketing digitale: gli sviluppatori di siti web, i Social Media Strategist, gli specialisti della SEO o della User Experience Design, sono professionisti come te ed hanno maturato una solida conoscenza in anni di duro lavoro.

Per le tue strategie di marketing digitale affidati ai professionisti di Mg Group Italia, così come i tuoi clienti si affidano a te. Ti offriremo una Consulenza Gratuita e Senza Impegno e ti spiegheremo come potrai utilizzare al meglio gli strumenti che il marketing digitale ti mette a disposizione.

 

 

 

Dentisti italiani: un’analisi ANDI del mercato odontoiatrico

Da un recente articolo di approfondimento uscito sul sito dell’ANDI è emerso che oggi, per un professionista del settore, è fondamentale essere sempre aggiornati non solo sulle ultime tecnologie in campo odontoiatrico, ma anche sulle nuove strategie per essere vincenti su un mercato sempre più concorrenziale.

La salute orale in Italia, misurata in termini di DMFT, con il passare degli anni è generalmente migliorata, ma al tempo stesso la domanda di prestazioni è rimasta piuttosto bassa. Solo il 38% circa dei cittadini, infatti, intraprende cure per ripristinare o mantenere uno stato dentale adeguato.
La crisi economica degli ultimi anni ha poi prodotto un fenomeno: è cresciuta la platea dei cittadini che dilazionano le cure. Il consumo odontoiatrico è sceso di rango nella scala di priorità dei comportamenti della popolazione: prima di andare dal dentista, vengono altre tipologie di consumo e di spesa.

Ne viene fuori quindi una necessità: i dentisti devono imparare a saper leggere “il territorio e la società” per approntare servizi adeguati e intraprendere strategie per raggiungere la clientela, attuale e potenziale.

L’Istat rileva che, a fronte di un calo delle prestazioni del 45% dal 2005 al 2013, si registra un aumento della spesa odontoiatrica nazionale dal 2013 al 2015, probabilmente per effetto di un mutato clima di fiducia e quasi sicuramente per l’effettuazione di prestazioni a lungo rimandate. 

I dentisti si trovano quindi di fronte al cambiamento della configurazione della pratica professionale, che va descritto e misurato per adeguare l’offerta allo scenario emergente.

I professionisti che hanno un proprio studio odontoiatrico subiscono inoltre la concorrenza di strutture sanitarie complesse come gli ospedali privati che, avvalendosi delle capacità organizzative acquisite nella gestione di grandi volumi di utenza, tendono ad operare anche nel settore odontoiatrico.  Alla fine dello scorso anno si contano, accanto a circa 44.000 dentisti attivi, ben 2.659 dentisti operanti come società. Nel 2014 questo numero oscillava intorno a 1.700.

La variazione è un indicatore di grande dinamicità e sta a significare che il mercato è cambiato e così è necessario cambiare anche il modo di rapportarsi e di relazionarsi con i pazienti.

Cosa può fare un professionista per aumentare il numero dei suoi clienti ed i ricavi del suo Studio Odontoiatrico?

È necessario prendere consapevolezza del cambiamento in atto e modificare il proprio modo di proporre i propri servizi professionali.

Non basta più aprire uno Studio ed affidarsi al passaparola di amici o conoscenti: oggi più che mai è necessario farsi conoscere da nuovi utenti, proporre i propri servizi in maniera efficace e saper intercettare i bisogni delle persone nel modo e nel luogo più giusto.

Con l’avvento di internet, in particolare, anche per un professionista del settore dentale è fondamentale essere presente sul web.
Pensiamoci un attimo:  quando abbiamo bisogno di un prodotto o di un servizio e non sappiamo a chi rivolgerci, qual è la prima cosa che facciamo? Probabilmente accendiamo il computer e cerchiamo una risposta sul web. È così che agisce la maggior parte delle persone e per questo è fondamentale essere facilmente raggiungibili dagli utenti che, soprattutto in casi di urgenza, potranno cercare un dentista su internet nella nostra zona e trovare proprio noi, grazie ad un sito adeguatamente indicizzato.

Decine di Dentisti nell’ultimo anno si sono affidati ad MG Group Italia, con risultati sorprendenti.

Uno di questi è il Dottor Baldi, uno dei nostri primi clienti. Per lui, noi di MG Group Italia ci siamo occupati non solo della realizzazione del sito internet, ma dell’ideazione di un’efficace immagine coordinata, a partire dal logo aziendale che è poi stato applicato su biglietti da visita, biglietti appuntamenti, uniformi e carta intestata. I risultati sono arrivati fin da subito: solo nei primi sei mesi, il fatturato dello Studio è aumentato del 29,8% ed il numero dei clienti è quasi raddoppiato.

Cosa stai aspettando? Rinnova  l’immagine e comunica l’affidabilità del tuo Studio Dentistico.

Scopri tutto quello che possiamo fare per Te >>

Come valorizzare l’attesa in uno Studio Odontoiatrico

Quante volte ti è capitato di aspettare nella sala d’attesa di uno Studio Odontoiatrico, di un medico o di un ufficio amministrativo senza sapere come occupare il tempo?  In questo articolo vediamo come valorizzare la sala d’attesa di uno Studio Dentistico e rendere piacevole la permanenza del paziente.

L’importanza della Sala d’Attesa in uno Studio Odontoiatrico

La sala d’attesa di uno Studio Odontoiatrico non è generalmente un luogo piacevole: di solito chi si reca dal dentista lo fa per motivi seri, spesso associati a dolore o ad altri problemi relazionati alla bocca e alla salute dei denti.

I pazienti che attendono dal dentista, quindi, dovrebbero essere messi in condizione di farlo in maniera piacevole e, perché no, anche formativa.

Nella maggior parte dei luoghi dedicati all’attesa è una pratica abbastanza diffusa quella di mettere a disposizione riviste di attualità, come settimanali di gossip e mensili di vario genere, pensando di intercettare l’interesse dei pazienti.
Ciò nonostante, i pazienti potrebbero essere interessati anche a contenuti più utili ed è in questo senso che dotare la sala d’attesa dello studio dentistico di materiale informativo utile potrebbe essere l’idea giusta per rendere piacevole la permanenza.

Il paziente ama essere informato, vuole sapere e imparare, soprattutto se riguarda la sua salute: quale miglior momento per intercettarlo se non durante l’attesa?

È importante quindi approfittare di questo periodo di tempo per comunicare al meglio la professionalità e le competenze del dentista.

Come comunicare al meglio la professionalità e le competenze del dentista?

Attaccare alle pareti certificati, diplomi di laurea, corsi e riconoscimenti ottenuti può essere un buon punto di partenza, ma non è di certo l’unico modo per far sapere al paziente la tua professionalità.

Occorre trasferire dei contenuti di valore, che possano aiutarlo quotidianamente nella cura dei propri denti, che lo educhino e che trasmettano la professionalità del medico odontoiatra.

Consigliamo, quindi, di non far mancare mai opuscoli, guide, depliant ed altri materiali informativi.

Di seguito, ecco delle pratiche idee per rendere l’attesa del paziente piacevole e meno noiosa:

  • Creare un ambiente ospitale: andare dal dentista non è proprio una festa! Chi ci va, di solito ha problemi con la bocca o con i denti, spesso con dolore. È per questo importante rendere l’ambiente ospitale, allegro e luminoso, senza eccedere con le decorazioni, in modo da dare l’aspetto di uno Studio ospitale, ma allo stesso tempo professionale.
  • Procurarsi del materiale informativo: in questo modo intratterremo il paziente in maniera intelligente e lo informeremo sui trattamenti effettuati all’interno dello studio, sui servizi, sullo staff e sul modo di operare, ma non solo! Potrebbero essere interessanti anche delle apposite guide su come lavare i denti, prevenire la carie, fare in modo che i bambini non abbiano bisogno dell’apparecchio e così via.
  • Creare un punto “ristoro”: potrebbe essere una buona idea dotare la sala d’attesa di una macchinetta per il caffè o di un distributore automatico, ma anche attrezzarsi con un bollitore e delle bustine di tè potrebbe essere particolarmente apprezzato dai pazienti durante l’attesa.
  • Area bambini: potrebbe essere utile pensare di attrezzare la sala d’attesa con un angolo per i bambini: bastano un tavolino con delle sedie, dei libretti da leggere e da colorare e il gioco è fatto. Saranno particolarmente apprezzate dai più piccoli anche caramelle alla frutta senza zucchero.

Ultima cosa, ma forse la più importante, è dotarsi di un’immagine coordinata: come un’azienda, è importante che anche lo studio dentistico abbia un’immagine forte e riconoscibile.

Via libera, quindi, alla creazione di un logo da riportare su biglietti da visita, targa all’ingresso, carta intestata e biglietti appuntamenti.

Oltre a questo, potrebbe essere una buona idea realizzare dei camici brandizzati, che riportino il logo dello Studio e si differenzino in base ai ruolo che ciascun dipendente vi ricopre (odontoiatra, odontotecnico, assistente alla poltrona, ecc…).

Per avere successo, qualsiasi dentista deve riuscire ad unire l’aspetto imprenditoriale a quello odontoiatrico e quindi promuovere i suoi servizi in maniera seria e professionale: attraverso i nuovi strumenti di comunicazione e web marketing è possibile trovare nuovi pazienti e accrescere il prestigio e la stima nei confronti dello studio odontoiatrico.

Scopri come fare >>

Come trovare nuovi pazienti per lo Studio odontoiatrico

 

Il Dentista a capo di uno Studio odontoiatrico, oltre che un medico, è anche un imprenditore che deve mandare avanti e rendere produttiva la sua attività.

Come qualsiasi altro professionista, quindi, deve adoperarsi ogni giorno per offrire al paziente un servizio ottimale  e fare in modo che sia soddisfatto del suo lavoro.

Ciò nonostante, come in ogni altro settore, anche in campo medico e dentistico oggi più che mai è necessario confrontarsi con una concorrenza crescente e sempre più agguerrita, che spesso basa gran parte della sua tattica nella strategia dei prezzi, a discapito della qualità del servizio.

Nel settore dentistico, in particolare, sono moltissimi i gruppi in franchising che promettono un servizio eccellente a prezzi ridicoli, potendo puntare su una promozione massiva attraverso i principali canali di comunicazione -sia online che offline- e sull’utilizzo di testimonial di spicco conosciuti al grande pubblico.

Oltre a questo, un altro concorrente con cui tutti i dentisti devono confrontarsi ogni giorno sono i dentisti –o presunti tali- stranieri, che applicano delle tariffe ridicole rispetto agli standard italiani, a discapito non solo della qualità del servizio, ma anche e soprattutto della salute del paziente.

Cosa deve fare uno Studio Odontoiatrico per trovare nuovi clienti?

Quello che deve fare è semplice; convincerlo a farlo potrebbe essere più complicato.

Come abbiamo già detto, infatti, un medico odontoiatra è anche un imprenditore e come tale deve attivarsi per trovare nuovi pazienti e fidelizzare quelli che ha già acquisito.

La società si è trasformata radicalmente rispetto al passato e le persone non si fanno nessun problema a cambiare dentista da un giorno all’altro. Un tempo il medico a cui un paziente si affidava, era per sempre: adesso, come accede nel mercato dei prodotti e dei servizi, ci rivolgiamo al miglior offerente senza nessuna esitazione.

Ciò che un professionista deve fare, quindi, è promuovere i suoi servizi, dare un’immagine di sé e del suo Studio Dentistico seria e professionale, ma soprattutto riuscire ad instaurare con il paziente quel rapporto di fiducia che ai suoi occhi lo farà vedere come un punto fermo di cui non potrà mai fare a meno e soprattutto che non cambierebbe con nessun altro al mondo.

Il dentista, quindi, deve anch’egli fare marketing!

Il marketing per lo Studio Odontoiatrico è una strategia che si sta diffondendo sempre più tra i professionisti all’avanguardia, con l’obiettivo di aumentare il passaparola positivo nei confronti dello Studio ed entrare in contatto con nuovi pazienti che hanno bisogno dei suoi servizi.

Oggi come oggi, il web è la piattaforma principale su cui lavorare: rispetto alla pubblicità classica, ha dei costi nettamente inferiori, permette una copertura ed una visibilità che dura nel tempo e soprattutto permette di raggiungere un vasto pubblico.

Il 63,5% degli italiani accede regolarmente ogni giorno su Internet, in crescita costante rispetto agli anni precedenti. La percentuale sale nettamente nel caso dei giovani (90,4%), delle persone più istruite, diplomate o laureate (84,3%), e dei residenti nelle grandi città, con più di 500mila abitanti (83,5%); per quello che riguarda i social, invece, si contano 1.36 miliardi di utenti attivi solo in Italia.

Siete ancora convinti che non ne valga la pena?

Essere presenti sul web vuol dire farti conoscere da un numero di utenti senza confini e, se il tuo sito è ben indicizzato, farti trovare proprio dai pazienti più vicini al tuo Studio.

Ma quali sono i principali strumenti del web marketing per dentisti e studi odontoiatrici?

  1. Prima di tutto un sito internet efficace, ben fatto, che presenti al meglio il tuo studio, i professionisti che vi lavorano e le tue competenze: oltre a questo, tuttavia, il sito deve apparire nelle prime posizioni dei motori di ricerca come Google, in modo da andare ad intercettare ed incontrare la domanda dei pazienti interessati ai tuoi servizi.
  2. Presenza sui social network, Facebook e Linkedin in prima linea: Facebook ti aiuterà ad attivare l’engagement, la fiducia, un rapporto diretto e continuativo con i tuoi pazienti, ma soprattutto a creare quel passaparola favorevole che porterà un’immagine positiva al tuo Studio; Linkedin, invece, ti aiuterà ad attivare un dialogo con i principali professionisti del tuo settore e ti accrediterà come un autorevole medico odontoiatra.
  3. SEO, SEM, newsletter ed altri servizi accessori che contribuiranno a rafforzare l’immagine e la credibilità del Tuo Studio e di te come professionista.

Oltre a questi, e forse prima di questi, è importante curare bene l’immagine del Tuo Studio: logo, carta intestata, biglietti da visita, biglietti appuntamento e tutto ciò che potrà contribuire a dare del tuo studio un’immagine professionale, riconoscibile e ricordabile.

Vuoi sapere di più sul marketing odontoiatrico?
Accedi alla sezione dedicata del nostro sito! >>