Condividi

Hai un’attività e vuoi capire come i tuoi competitors riescono a promuoversi su Google?
Scoprilo nell’articolo!

Qual è la prima cosa che fai quando ti serve qualcosa?

Digiti su Google.

Questo motore di ricerca viene scelto dal 96% degli italiani prima di qualsiasi altro.

Se hai un’azienda e stai leggendo questo articolo già sai che per vendere devi promuovere la tua attività.

Da Google puoi ottenere la massima visibilità, ma devi utilizzarlo nella maniera giusta affinché funzioni.

E a cosa serve la visibilità su Google?

Posizionare il tuo sito nelle prime pagine del motore di ricerca ti farà ottenere buona visibilità, di conseguenza aumenterà il traffico sul tuo sito.
Il traffico porta nuovi potenziali clienti.

Possiamo ridurre il funzionamento di Google a tre modalità che consentono di ottenere visibilità: la SEO, Google My Business e Google Ads.

La SEO è l’ottimizzazione del tuo sito per i motori di ricerca.
Avere a disposizione una buona strategia SEO permette alla tua attività di apparire tra i primi risultati di Google.

Google deve offrire agli utenti dei risultati pertinenti alla ricerca che effettuano.
Per rispondere alla richiesta dell’utente, Google va a effettuare la scansione delle pagine e dei siti web.
Dopodiché propone all’utente una classifica dei risultati.

Affinché il tuo sito risponda alle esigenze del motore di ricerca, deve essere ottimizzato, cioè devi svolgere un lavoro sulla struttura del portale, sul design e sui contenuti.
Grazie alla SEO è possibile promuoversi su Google e trovare facilmente i propri clienti: non sei tu a doverli rintracciare “manualmente”.

 

Google non lavora solo attraverso le parole chiave, ma effettua anche ricerche in aree specifiche.
Attraverso la local SEO potrai apparire anche sulle Mappe di Google.

La Local SEO ti permette di essere trovato dalle persone che vivono o si trovano nella tua zona.

Anche in questo caso devi ottimizzare il tuo sito web, ma nello specifico per la zona dove è la tua attività fisica.
I consumatori svolgono ricerche online, ma spesso poi concludono l’acquisto offline.

È quindi importante farsi trovare da persone che cercano un prodotto o servizio nella propria località specifica.

La local SEO ti permette di essere trovato dal tuo pubblico locale posizionandoti più in alto nelle classifiche dei motori di ricerca per la tua area.

Tra le strategie di marketing la Local SEO risulta quella meno costosa.

Local SEO si possono utilizzare diversi strumenti.
Per prima cosa devi lavorare sui contenuti del tuo sito: sono accattivanti per il tuo target?
Ci sono tutte le informazioni di cui il consumatore può avere bisogno?
Sono presentati bene a livello visivo?
Una volta fatto questo, inserisci la tua località di riferimento nel tag title, nella meta description e nei testi: questo è il modo giusto per indicizzare il tuo sito su Google.

Per lavorare sulla Local SEO e promuoversi in maniera ottimale su Google, non puoi escludere Google My Business, uno strumento gratuito che ti permette di pubblicizzare la tua azienda.
Questo servizio nasce dalla fusione tra GoogleGoogle Maps e permette di informare gli utenti sulla tua azienda in base alle loro ricerche.
Anche in questo caso l’importante è presentare una scheda ottimizzata su Google My Business.

Google My Business è una piattaforma online gratuita che ti permettere di creare un account che espone la tua attività sul motore di ricerca.
Così sarai tu a inserire tutte le informazioni precise riguardo a orari di apertura, indirizzo, numero di telefono, sito web aziendale, recensioni, foto, le quali compariranno in alto destra nella SERP di Google.

In tal modo fornirai tutte queste informazioni ancora prima che l’utente entri sul tuo sito web.

Un ottimo motivo per utilizzare questo servizio è il collegamento con Maps: indicando su My Business la tua zona d’azione verrai proposto tra i primi risultati agli utenti che si trovano nel tuo range.
Sai perché non devi perderti questa possibilità?
Le schede di Google My Business vengono visualizzate sopra i risultati di ricerca standard, sono quindi individuate prima dal cliente.

Google My Business ti restituisce anche dati relativi al numero di utenti che hanno consultato le informazioni sulla tua attività, da quale area provengono e quali contenuti apprezzano di più.

Un’altra possibilità interessante è Google Ads.
Su Google puoi inserire annunci pubblicitari relativi ai tuoi prodotti, che saranno poi mostrati nella SERP.

Questi spazi pubblicitari sono a pagamento e ne esistono di due tipi:

  • Annuncio mostrato in alto nei risultati di ricerca
  • Banner posizionato ai margini di altri siti web.

Gli spazi pubblicitari generano quasi sempre contatti, ossia rintracciano utenti interessati al tuo prodotto che potrebbero essere potenziali clienti.

Il tuo annuncio rimane sempre modificabile, puoi quindi riadattarlo a seconda dei contenuti che vuoi proporre di più.

Promuoversi su Google attraverso un annuncio significa sfruttare le parole chiave, keywords, le quali vanno acquistate da Google.
Esistono parole chiave più economiche, ossia poco utilizzate, e altre più costose, perché sono molto richieste.

Nessuno può prometterti che con una determinata somma otterrai una campagna promozionale con grandi risultati.
Inizialmente puoi prevedere un budget limitato per qualche mese e capire se la tua campagna può funzionare: così capire anche se vale la pena investire di più.

Per gestire un’attività è essenziale fare pubblicità.
Tanti potenziali clienti stanno cercando i tuoi prodotti, ma questi da soli non riescono a raggiungerli.
Non pubblicizzare la propria azienda e i tuoi servizi significa limitare il proprio pubblico.

Per portare nuovi clienti sul tuo sito e all’interno della tua azienda è importante investire nella promozione.

MG Group Italia offre la soluzione SEO migliore per il tuo business.
I nostri professionisti di SEO e Campagne Google ti permetteranno di ottenere risultati concreti e posizionarti tra i primi risultati di ricerca.


Condividi