, ,

Instagram Marketing: conosci tutti i segreti delle Stories?

Instagram Marketing
Condividi

Abbiamo già parlato di come le Stories di Instagram siano una delle nuove frontiere del Social Media Marketing del 2019. Ma siete sicuri di saperle usare al meglio?

In questa breve guida vorremmo svelarvi alcuni trucchi per realizzare delle Stories innovative e coinvolgenti, che aumentino la possibilità che i vostri follower/potenziali clienti interagiscano con voi. E si sa, più interazione significa maggiore probabilità di monetizzazione.

Ecco allora alcune funzionalità che potete usare nelle Stories per implementare la vostra strategia di Instragam Marketing.

Gli Sticker nelle Stories: semplici ma potenti strumenti dell’Instagram Marketing

Instagram ha rilasciato un dato importante: il 60% delle aziende usa ogni mese un elemento interattivo nella propria storia organica su Instagram, che si tratti di #hashtag, @menzione, sondaggio o altri. Da qualche mese è possibili inserire gli Sticker anche nelle Ads, trasformandole in inserzioni interattive.

Questi elementi risultano altamente ingaggianti e fanno stazionare gli utenti più a lungo sulle vostre Storie. Anche se il consiglio è sempre quello di non esagerare: usate solo quelli che aiutano a focalizzare meglio il messaggio.

Vediamone alcuni nel dettaglio.

Il Countdown

Alla fine dello scorso anno è stato introdotto l’adesivo Countdown, ovvero un orologio dinamico che fa il conto alla rovescia all’interno della vostra Storia. Sarete voi a stabilire l’obiettivo temporale, potendo definire data e ora. Allo scadere del tempo, il contatore attiverà un’animazione in cui si vedono degli spara coriandoli in azione a festeggiare il traguardo raggiunto.

All’autore della Storia verrà notificato dall’App lo scadere del countdown anche se la storia non è più visibile (passate le 24 h canoniche, dunque), dando la possibilità di pubblicare l’arrivo del momento prestabilito.

Lo sticker del countdown è insomma uno strumento interessante per le aziende, che possono sfruttarlo in diversi modi:

  • Per preannunciare il lancio di un nuovo prodotto o di una nuova collezione
  • Prima di un evento aziendale
  • Per anticipare la pubblicazione di un post importante sul feed

Il Sondaggio

Uno degli sticker più coinvolgenti è sicuramente quello del Sondaggio, che secondo i dati riportati da Instagram a fine 2018 “ha aumentato le visualizzazioni del video di 3 o più secondi in 9 campagne beta su 10”.

Se ancora non lo conosci, questo sticker è un sondaggio che mostra due opzioni di risposta e svela il totale dei risultati fino a quel momento accumulati una volta che l’utente clicca sulla sua scelta.

Molto utilizzato dai brand anche nelle ADS, il sondaggio è stato presto affiancato da altri due sticker che fanno leva sullo stesso criterio.

La Domanda e i Quiz

Nei primi mesi del 2019 sono sbarcati prima lo sticker Domande poi quello Quiz. In cosa consistono?

Con lo sticker Domande potete lasciare sulla tua storia una casella in cui i vostri follower possono digitare una domanda aperta e libera. Solo voi potrete vedere la domanda in privato e scegliere se ripostarla con un’immagine allegata, una vostra risposta scritta o magari una GIF. Un’azienda potrebbe usare questa funzionalità per rispondere alle curiosità dei propri clienti.

I Quiz invece consentono di trasformare le Stories in una sorta di gioco con domande a risposta chiusa. L’utente può selezionare una delle 3 opzioni proposte e scoprire subito se ha indovinato. Questo Sticker funziona molto bene per fare dei test del tipo “quanto ci conosci/quante ne sai” e scoprire la fedeltà dei propri follower/clienti. Un esempio di un’azienda che ne ha fatto (e continua a farne) buon uso è Netflix.

Gli #hashtag e le @menzioni

Il primordiale strumento di Instagram (e di tutti i Social Media, Twitter in primis) per categorizzare le foto e i video non è mai passato di moda. L’hashtag va ancora fortissimo anche nelle Stories sotto forma di sticker e aiuterà il vostro contenuto ad essere trovato.

Un piccolo trucco: se volete mantenere un’immagine/video puliti, potete nascondere gli hashtag dietro altri elementi, come le GIF, senza perdere la possibilità di essere tracciati.

Le Menzioni invece sono sticker davvero interessanti soprattutto perché, citando un altro utente/profilo aziendale, questo può a sua volta ripostare il contenuto. Pensate dunque se i vostri follower iniziassero a menzionarvi quando usano un vostro prodotto, o mentre stanno partecipando ad un vostro evento: avreste molti contenuti gratis e originali da riutilizzare!

La Chat

La novità dell’estate delle Storie di Instagram è sicuramento lo sticker Chat. Da luglio è infatti possibile aggiungere questo elemento ai propri contenuti a scomparsa e avviare direttamente da qui delle conversazioni di gruppo con i propri follower.

Il funzionamento è semplice: l’autore della storia potrà apporre lo sticker nella Storia e i follower potranno fare richiesta di entrare nella conversazione semplicemente cliccando “Partecipa alla chat”. Sarà l’autore della chat a decidere chi far partecipare, anche perché per ora i gruppi sono molto ristretti, contando al massimo 32 utenti. L’autore potrà anche decidere quando concludere la conversazione.

Instagram Marketing

Altre funzionalità che dovreste conoscere per potenziare il vostro Instagram Marketing

Usate la lista degli amici più stretti

Instagram dà la possibilità di creare liste di amici tra i follower che già seguono il vostro profilo. In questo modo, potrete fare una segmentazione facile e veloce dei target, elemento fondamentale per un’azienda.

Potreste ad esempio:

  • Limitare ai vostri clienti già acquisiti la visione di un’offerta speciale a loro riservata
  • Mostrare solo ai clienti fisici che abitano vicino al vostro negozio un evento che si svolgerà in loco
  • Realizzare contenuti differenziati per categorie di target e mostrare a ciascuna solo la Storia a lei dedicata

Le liste possono essere modificate in qualsiasi momento senza che il follower si accorga dell’aggiunta o la rimozione da essa.

Sfruttate i Branded Content

Le aziende e i brand possono far postare dai propri testimonial (che su Instagram sono soprattutto gli Influencer) contenuti con i propri prodotti/servizi, per poi farli apparire come sponsorizzati. Queste Stories potranno essere inserite nel piano di Instagram Marketing dell’azienda.

Ma come funzionano le Stories brandizzate?

  • I creatori di contenuti (testimonial o Influencer) possono promuovere in modo esplicito la Storia spuntando l’apposita opzione delle impostazioni avanzate. In questo caso, sotto al nome del creator spunterà in piccolo “Partnership pubblicizzato con *nome dell’azienda*”
  • L’azienda committente vedrà il post nella sezione ADS manager e potrà creare direttamente da lì campagne con la Storia come inserzione (cosa che è possibile fare anche nel feed, ovviamente).

Insomma, per le aziende e i brand su Instagram, l’utilizzo di influencer è ancora un ottimo modo per farsi conoscere.

Adesso che conoscete tutti i segreti delle Stories, siete pronti ad implementare le vostre strategie di Instagram Marketing! Avete bisogno del consiglio di un esperto? Rivolgetevi a noi!

Il nuovo mix di servizi che incrementa il tuo business

Confrontati con l’innovativo Team di Consulenza, nato dall’unione dell’Esperienza di MG Group Italia in Marketing e Comunicazione e dalla Competenza della sua Rete Commerciale, che ti propone il Marketing Mix perfetto per Far Crescere il Tuo Business e Aumentare il Fatturato della Tua Attività.

Scopri subito come far crescere il tuo Business >

Potrebbe interessarti anche:
Strategia Black Friday: un’occasione per vendere di più Come funzionano le pubblicità sui Social e perché dovresti usarle Vision e Mission: le basi per costruire la vostra strategia aziendale Next Best Action: il Marketing che anticipa le mosse del cliente Up-Selling e Cross-Selling: 2 tecniche per Vendere di più

Richiedi una Consulenza Personalizzata, senza impegno.

Compila il form e un consulente dedicato ti contatterà nelle prossime ore.