, ,

Il valore del Mercato Digitale Italiano

Mercato Digitale Italiano: donna che regge un cartello con scritto "Innovation" e tante icone che rappresentano l'innovazione
Condividi

Buone notizie per il Mercato Digitale Italiano: il 2018 è stato il terzo anno consecutivo di crescita che, per fortuna, non accenna a fermarsi nemmeno nel 2019.

La ricerca “Le infinite possibilità del digitale in Italia” di EY e Iab Italia,presentata lo scorso novembre allo Iab forum, regala un’immagine positiva del nostro Paese in fatto di Digital, con i 285.000 professionisti impiegati rispetto ai 253.000 del 2017 e un giro d’affari che raggiunge i 64,6 miliardi di euro.

Prendendo in considerazione solo le spese in attività del tutto digitali anno per anno, si consta una crescita di valore dell’11,6%. La percentuale sale al 22% se si prende in considerazione il dato di consuntivo relativo al 2016 ( di 53 miliardi di euro).

Vediamo insieme in dettaglio il valore del Mercato Digitale Italiano.

Mercato Digitale Italiano: grafico che disegna con una tavoletta grafica sullo schermo di un pc

Mercato Digitale Italiano: grafico che disegna con una tavoletta grafica sullo schermo di un pc

Il valore del Mercato Digitale Italiano

I segmenti di mercato più forti

Nell’intero panorama del Mercato Digitale Italiano, a far da guida sono stati, ancora una volta (era già successo nel 2017), la pubblicità online e l’e-commerce. Questi segmenti hanno visto una crescita, rispettivamente, del 13% e del 15% rispetto all’anno precedente e non accennano a fermarsi. La pubblicità online occupa il 4% dell’intero settore, con un valore di 2,6 miliardi, mentre l’e-commerce spinge il mercato del digitale con oltre 28 miliardi, rappresentando il 44% del guadagno complessivo.

Le soluzioni di digital marketing, i servizi professionali e gli investimenti in tecnologia crescono, ma ad un ritmo meno sostenuto: per i primi due, un discreto +7%, mentre per gli investimenti digital c’è stata una crescita nel 2018 dell’8% (con un fatturato di 13 miliardi).

Nel complesso, dunque, il Mercato Digitale Italiano gode di buona salute, ma potrebbe far sicuramente meglio grazie ad una spinta istituzionale, ovvero se le politiche del Governo si impegnassero in investimenti in innovazione. In questa direzione va sicuramente il Fondo Nazionale Innovazione presentato lo scorso 4 marzo dal Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio; vedremo se questa iniziativa farà ulteriormente crescere il valore del Mercato Digitale Italiano nel corso di questo anno.

I benefici del Digital all’intera economia italiana

La ricerca di EY e Iab Italia rivela un’altra importante notizia: la curva positiva del Mercato Digitale Italiano porta giovamento all’intera economia italiana, anche al di fuori del settore specifico.

Se infatti si aggiunge il valore stimato dei bene e servizi acquistati dai consumatori in canali di distribuzione fisici, ma grazie alla promozione online, si tocca la cifra di 89 miliardi di euro complessivi. I lavoratori coinvolti in questa rivoluzione digitale (anche in modo indiretto, ovvero professionalità non digitale che però partecipano allo sviluppo di questo settore) sono oltre 675.000.

Secondo Carlo Noseda, Presidente di Iab Italia, “Questa industria porta con sé rinnovamento e trasformazione in tantissimi altri settori adiacenti, stimolando la produttività in aziende non necessariamente votate all’innovazione”.

Mercato Digitale Italiano: donna che scrive al pc seduta ad un tavolo durante una riunione aziendale

Le professioni digital sono sempre più richieste

La ricerca “Le infinite possibilità del digitale in Italia” mette inoltre in evidenza che in tutti settori economici sono sempre più richieste competenze digitali e, di conseguenza, professionisti qualificati che portino innovazione nelle industrie italiane.

Secondo quanto riferito da EY, Iab e Spencer Stuart in seguito a un censimento svolto sulle aziende italiane lo scorso anno, infatti, il 70% di esse aveva intenzione di avviare iniziative concrete per l’integrazione di figure professionali digitali nel proprio organico.

Tuttavia, si può dire che il percorso per annullare il divario digitale delle imprese italiane è ancora molto lungo. Nell’effettivo, infatti, solo il 27% ha avviato programmi di re-skilling delle risorse per formare persone in grado di massimizzare il ritorno degli investimenti legati alla digitalizzazione.

Vuoi far Crescere la Tua Azienda trovando Nuovi Clienti in Poco Tempo?

Con oltre 10 anni di esperienza nel settore, MG Group Italia ti mette a disposizione un consulente dedicato che saprà indicarti la strategia migliore per far crescere il tuo portfolio clienti e il tuo fatturato grazie agli strumenti digitali.

Scopri subito Come Trovare Nuovi Clienti in Poco Tempo >

Potrebbe interessarti anche:
Esci dalla Friendzone delle Vendite Mondo Digital: in arrivo gli smartphone pieghevoli Se sei un Imprenditore, il tuo vero business è il Marketing Le Social Crisis dei Luxury Brand Il valore del Mercato Digitale Italiano

Richiedi una Consulenza Personalizzata, senza impegno.

Compila il form e un consulente dedicato ti contatterà nelle prossime ore.