, ,

Pagamenti online: i nostri consigli per evitare brutte sorprese

Pagamenti-online-nostri-consiglI-evitare-brutte-sorprese
Condividi

I numeri di quest’ultimo Black Friday da record parlano chiaro: coloro che decidono di affidarsi agli acquisti online sono sempre di più.

Purtroppo, contestualmente, sono aumentati anche i casi di truffe online.

Per far fronte alla costante crescita di transazioni, i circuiti digitali hanno generato numerosi strumenti per i pagamenti online: alcuni affidabili e sicuri, altri invece più esposti al rischio di frode.

È importante fare chiarezza su quali siano i metodi realmente sicuri per effettuare pagamenti online e cosa è bene fare o evitare per non incorrere in potenziali truffe.

Pagamenti online: quale scegliere?

CARTA DI CREDITO

La carta di credito è il metodo di pagamento più tradizionale e universalmente conosciuto.

È collegata ad un conto corrente bancario e prevede un addebito posticipato delle transazioni al mese successivo all’acquisto.

Da aprile 2018, grazie al nuovo Google Pay è possibile gestire carte di credito e transazioni anche attraverso il proprio account Google.

La carta di credito permette, in caso di utilizzo fraudolento da parte del venditore, di effettuare il “chargeback”, vale a dire lo storno dell’operazione che può essere ottenuto anche per i casi di addebito maggiore della cifra pattuita.

Per ricevere il rimborso è necessario presentare una richiesta scritta all’istituto emittente della Carta di credito.

PAY PAL

Pay Pal è un sistema di pagamento utilizzabile online che permette a qualsiasi azienda o consumatore che disponga di un indirizzo e-mail di inviare e ricevere pagamenti.

Registrandosi gratuitamente, è possibile aprire un proprio account al quale è possibile associare una carta di credito o una prepagata, oppure fare una ricarica senza spese dal conto corrente bancario.

L’idea di base consiste nell’effettuare transazioni senza condividere i dati della carta con il destinatario finale del pagamento: il sistema infatti non trasmette i dati delle carte collegate al conto.

In questo modo, per ogni pagamento online effettuato, il destinatario della transazione non potrà mai accedere ai nostri dati che, in qualsiasi momento, saranno detenuti esclusivamente dall’intermediario Pay Pal.

Pay Pal permette di usufruire di un’ulteriore garanzia: grazie al proprio account è possibile aderire al Programma Protezione Acquirente (PPA), che permette di ricevere un rimborso dell’intero importo di un acquisto effettuato (comprese le spese di spedizione) nel caso in cui ci fossero problemi relativi alla conformità del prodotto oppure lo stesso non venisse recapitato affatto etc.

BONIFICO O CONTRASSEGNO

Il bonifico bancario e il contrassegno sono senz’altro i metodi meno comodi o economici da usare: con queste modalità di pagamento però si ritarda l’evasione dell’ordine perché il venditore aspetta l’accredito sul suo conto.

Inoltre, il contrassegno può far aumentare il costo della merce poiché il corriere che si occupa della consegna aggiunge un sovrapprezzo per questa tipologia di pagamento, che tuttavia mette al riparo sia dalla truffa bancaria che dal venditore stesso (il quale potrebbe non consegnare la merce).

CARTA PREPAGATA

La carta ricaricabile o prepagata non è collegata ad un conto corrente, ma funziona grazie a un versamento di denaro che va a “caricare” la carta prima dell’utilizzo: è soggetta a costi di ricarica e all’addebito immediato delle transazioni.

Consente acquisti in anonimato ed è indicata per i giovani che non hanno entrate fisse o conti correnti, e che usano questo strumento saltuariamente.

Non sono consigliate quando si hanno spese fisse periodiche, perché la carta prepagata deve essere ricaricata spesso e questo implica essere soggetti ogni volta a commissioni di ricarica.

E’ però una buona soluzione per coloro che ancora diffidano dei pagamenti online, poiché in caso di truffe, impedisce che venga prelevato più di quanto realmente disponibile sulla carta.

Pagamenti online: a cosa bisogna stare attenti e cosa è meglio evitare

Cosa possiamo fare per cercare di evitare le eventuali truffe o frodi alle quali possiamo andare incontro quando effettuiamo pagamenti online?

USA IL BUONSENSO

Usare il buonsenso può aiutarci quando dobbiamo acquistare qualcosa online. Diffida di siti sospetti e che ti richiedono informazioni personali o superflue per l’acquisto che devi fare (es. richieste di pin, password o dati confidenziali).

ATTENTO ALLE OFFERTE TROPPO VANTAGGIOSE

Nel caso di offerte “troppo belle per essere vere”, è proprio così: sono troppo belle per essere vere. Se un prodotto/servizio è ad un prezzo eccessivamente ribassato rispetto alla media, è bene dubitare dell’offerta. Nessuno dà mai niente per niente, se il prezzo è troppo basso allora molto probabilmente la merce è contraffatta.

Stai attento anche nei casi di sms e e-mail con improbabili sconti e offerte: cliccando il link spesso si viene reindirizzati ad una pagina trappola che cattura i nostri dati.

CONTROLLA I MOVIMENTI DELLA TUA CARTA

Se tieni sotto controllo quotidianamente entrate ed uscite saprai tempestivamente se sei stato truffato e potrai intervenire subito.

GLI ALTRI UTENTI POSSONO AIUTARTI

Se hai dei dubbi su un sito o un prodotto consulta le recensioni e i feedback degli altri utenti, potrebbe tornarti utile per individuare dettagli poco chiari e convincenti prima di procedere con il pagamento.

UTILIZZA BROWSER E ANTIVIRUS AGGIORNATI

Proteggere adeguatamente il proprio PC è il primo passo per evitare di andare incontro alle truffe online. Alcuni antivirus sono progettati specificatamente per proteggere i tuoi dati e le tue transazioni online, avvisandoti quando entri in un sito sospetto o poco affidabile.

PREDILIGI SITI UFFICIALI E CERTIFICATI

Quando navighi in rete cerca sempre di acquistare all’interno di siti ufficiali, magari di grandi catene, che abbiano tutti i certificati in regola. Questo non è utile solo per evitare le truffe ma ti permette di poter contare su servizi di assistenza cliente affidabili.

Se navighi da mobile e utilizzi App, ricordati di scaricare solo le App ufficiali dei siti che ti interessano!

VERIFICA CHE ESISTA UN NEGOZIO REALE DIETRO AL SITO

Controlla sempre i dati ufficiali dell’attività, come Partita Iva, indirizzo, telefono etc. per capire se dietro al sito che stai visitando ci sia davvero un negozio e un’attività reale e soprattutto legale.

L’Agenzia delle Entrate permette di controllare velocemente i dati all’interno del proprio sito.

SCEGLI SPEDIZIONI TRACCIATE

Cerca sempre di scegliere tipologie di spedizione che ti permettono di tracciare il prodotto, spenderai un po’ di più ma avrai a certezza di un servizio sicuro e affidabile.

Che tu sia un acquirente o un venditore i rischi di venire truffati online sono davvero molti. Questo però non deve impedirti di fare acquisti in tranquillità e senza paura, basta solo essere attenti e porsi le domande giuste.

A volte poi è solo questione di esperienza.

Chi lavora da anni nel settore del marketing digitale, come noi di Mg Group Italia, si trova spesso a contatto con problematiche legate alle truffe online ed ha maturato l’esperienza necessaria per evitarle. Per questo è importante affidarsi a professionisti che ti sappiano tutelare nel modo giusto.

Richiedici una Consulenza Gratuita e Senza Impegno per scoprire come possiamo essere utili alla sicurezza del tuo business.

Potrebbe interessarti anche:
Cos’è il CRM e perché non puoi farne a meno Come chiedere Referenze ai tuoi clienti Il Funnel si è interrotto? Attaccati al telefono! UE: nuove regole per prodotti e commercio digitali Competenze digitali: cercasi esperti

Richiedi una Consulenza Personalizzata, senza impegno.

Compila il form e un consulente dedicato ti contatterà nelle prossime ore.