, , ,

Sentiment Analysis: conoscere le Emozioni dei clienti

Sentiment Analysis: Palle di gomma gialle che rappresentano vari smiley su tavolo bianco
Condividi

Il web è un oceano di conversazioni e interazioni sugli argomenti più disparati. Nella società contemporanea cittadini e consumatori scambiano attraverso la rete, continuamente ad ogni ora del giorno e della notte, informazioni su cosa usano, cosa pensano, cosa amano, cosa odiano. Queste informazioni rappresentano una fonte di sapere preziosissima per le aziende che devono monitorare e analizzare continuamente queste conversazioni. La Sentiment analysis è una componente fondamentale nel campo del social listening, in quanto è in grado di rivelare le opinioni dei consumatori rispetto ai prodotti, servizi, punti vendita, alle campagne di pubblicità. Quindi, l’analisi del sentiment dei contenuti ‘user generated’ può sostenere diversi team aziendali, come ad esempio quelli che operano nello sviluppo di prodotto, nella gestione del marketing digitale, nello sviluppo delle pubbliche relazioni e nell’ideazione delle campagne pubblicitarie.

Cos’è la sentiment analysis?

La sentiment analysis è sostanzialmente un’analisi qualitativa delle conversazioni e dei commenti in rete, nei forum e sui social network, diretta a comprendere lo stato d’animo degli utenti rispetto un particolare brand, prodotto, tema, servizio.

Infatti esaminando i sentimenti espressi dagli utenti nei diversi spazi della rete (blog, forum, social network) è possibile capire come viene percepito un brand o prodotto da clienti interessati e coinvolti, e per questa via determinare con maggiore consapevolezza le strategie di comunicazione future o anche la progettazione di interventi migliorativi del prodotto su specifici punti. Molto semplicemente con la sentiment analysis si catalogano frasi e commenti, e ad un livello basico, si attribuisce un un giudizio sulle frase espresse dagli utenti, indicando il sentimento verso il brand positivo, negativo o neutro.

Quali sono i vantaggi della sentiment analysis?

Conoscere meglio la tua audience offre ad un’azienda importanti business insight, e quindi permette di avere un netto vantaggio competitivo sul mercato. Ma come fare per conoscere per conoscere le opinioni dei consumatori su un prodotto?

Prima di tutto è importante considerare un aspetto: esistono oggi due strade principali, la prima è quella di commissionare una complessa indagine di mercato con elevati costi e tempi molto lunghi, la seconda invece è quella di utilizzare la sentiment analysis, ottenendo risultati e dati utili nell’arco di pochi secondi. Inutile dire che la seconda strada porta al risultato con uno sforzo minore, sia in termini di risorse economiche sia per quanto riguarda le risorse umane coinvolte e i tempi di lavorazione. Va aggiunto anche che attraverso la sentiment analysis è possibile monitorare con maggiore frequenza, anche in un arco temporale breve, le mutazioni nelle reazioni degli utenti. Questo ad esempio può essere molto utile durante il lancio di un nuovo prodotto: i consumatori scrivono e prendono posizione su un prodotto non solo per rilevarne gli aspetti positivi, ma anche

per criticarli, per esprimere la propria insoddisfazione, per suggerire migliorie e correzioni. Attraverso  l’analisi dei commenti si può capire qual è l’aspetto meno apprezzato sul quale lavorare, scoprendo che magari non è il prodotto ma il servizio di consegna a difettare, oppure si possono monitorare gli effetti negativi di un evento, un video, il commento sbagliato di un influencer in tempi reali.

Vediamo nel dettaglio a quali funzioni può assolvere la sentiment analysis:

Monitorare la concorrenza Implementare attività di competitive benchmarking

Con la sentiment analysis si può operare un’analisi comparativa sull’efficacia della comunicazione e dei prodotti dei propri concorrenti sul mercato. E’ possibile infatti capire con maggiore esattezza qual è la collocazione dei propri prodotti nel mercato e quale quella dei prodotti concorrenti. Conoscendo punti di forza e punti di debolezza, e monitorando la reazione dei consumatori alle campagne di comunicazione, è possibile progettare e implementare azioni di benchmarking specifico.

Monitorare la brand reputation

Come sempre è importante avere dati sulla brand awareness e reputation del proprio marchio. Sono dati che disegnano l’ampiezza del mercato potenziale di un prodotto e aiutano ad ampliarlo, portando il team del marketing a conoscenza degli elementi di debolezza del prodotto.  L’analisi dell’evoluzione positiva, negativa o neutra del sentiment permette di valutare a fondo tutte gli aspetti che influiscono sulla percezione del brand, dall’implementazione di una nuova campagna marketing, alla sponsorizzazione di un evento, al lancio di un nuovo prodotto.

Trovare i giusti influencer

Si può analizzare il sentiment in generale del complesso dei consumatori che si esprimono in rete, oppure andare a selezionare le reazioni degli influencer, ovvero di coloro che avendo molti follower riescono a influenzare l’opinione di settori larghi del mercato potenziale di un prodotto. Attraverso specifiche ricerche sulle keywords di settore è possibile individuare i principali influencer che discutono del tema o del prodotto di interesse, contattarli per proporre i prodotti che si stanno promuovendo e cercare attraverso le pubbliche relazioni di avere dei feedback positivi che potrebbero indurre reazioni positive anche da parte della loro audience.

Migliorare il customer service e la customer experience.

L’insoddisfazione dei clienti è un campanello d’allarme che non va mai sottovalutato, soprattutto da parte di chi si occupa del customer service e di customer experience. Attraverso la sentiment analysis è possibile restare costantemente aggiornati rispetto al grado di soddisfazione dei clienti, leggere le loro recensioni, intervenire per risolvere i problemi o interloquire per spiegare le ragioni di una incomprensione, puntando a guidare i consumatori verso la creazione di contenuti positivi.

Progettare una crisis communication efficace

Grazie alla sentiment analysis si può seguire minuto per minuto l’evolversi di una crisi comunicativa, monitorando le evoluzioni negative nell’opinione della audience. Questo è molto importante quando si deve gestire il caso di un incidente provocato dall’azienda, o di un grave disagio causato dal malfunzionamento dei prodotti del brand o ancora nel caso di una gaffe nella comunicazione pubblica del management o dei testimonial aziendali. Avendo a disposizione i dati derivanti dalla sentiment analysis si può anche progettare con maggiore cura il piano per la crisis communication.

Sentiment analysis, perché aspettare?

Come abbiamo visto avere a disposizione un servizio di sentiment analysis con report periodici può essere molto utile a diversi dipartimenti di un’azienda. Noi di Mg Group Italia da tanti anni ci occupiamo con costanza e competenza di web marketing e siamo quindi specializzati nelle diverse tecniche del web listening e della promozione dei marchi nel web. Sappiamo come metterti a disposizione gli insight sul sentiment analysis al giusto prezzo, e anche come usarli per rafforzare la strategia di marketing della tua azienda, difendere la reputazione del marchio e in sostanza come fare accrescere le vendite e il fatturato?
Che aspetti? MG Group Italia è a disposizione per darti tutte le informazioni di cui hai bisogno e studiare una strategia personalizzata per la tua azienda.

Potrebbe interessarti anche:
Cos’è il CRM e perché non puoi farne a meno Come chiedere Referenze ai tuoi clienti Il Funnel si è interrotto? Attaccati al telefono! Come scrivere contenuti migliori per i tuoi Social Il Digital Marketing si trasforma con il Punteggio di Ottimizzazione

Richiedi una Consulenza Personalizzata, senza impegno.

Compila il form e un consulente dedicato ti contatterà nelle prossime ore.